Ad Ariano un wokshop organizzato dal Fai nel Castello

Dal titolo: "Il villaggio glocale"

ad ariano un wokshop organizzato dal fai nel castello

L'attenzione per l'ambiente fa parte del Dna dell'Aiff che, lo ricordiamo, affonda le sue radici in un territorio prezioso e di grande fascino come quello campano, da cui ha sempre tratto linfa vitale..

Ariano Irpino.  

La quinta edizione di Ariano International Film Festival avrà un colore predominante: il green. Questo soprattutto grazie a istituzioni importanti come Fai e Wwf che, credendo nella manifestazione, hanno voluto dare il loro patrocinio e saranno anche parte attiva con incontri e workshop a tema.

L'attenzione per l'ambiente fa parte del Dna dell'Aiff che, lo ricordiamo, affonda le sue radici in un territorio prezioso e di grande fascino come quello campano, da cui ha sempre tratto linfa vitale. Stiamo parlando inoltre di una rassegna cinematografica internazionale che, non solo sta lavorando per diventare un punto di riferimento per la settima arte, ma ci tiene a lanciare dei messaggi positivi al suo pubblico eterogeneo, composto soprattutto da giovani. Questi ultimi sono il futuro, quindi il cinema può essere un ottimo mezzo per veicolare certi contenuti e sensibilizzare sulla salvaguardia del nostro ecosistema.

Il 1 agosto alle 17 nelle sala del castello normanno, il workshop organizzato dal Fai, dal titolo il villaggio glocale. Moderatore, Salvatore Biazzo  docente scuola di giornalismo Università di Salerno

Interventi: Raffaele Troncone delegazione Fai Avellino, Francesco Caloia dirigente Scolastico Iiss “Ruggero II” Ariano Irpino, Giovanni De Feo ideatore del progetto Greenopoli  Università di Salerno, Paolo Speranza, direttore della rivista “Quaderni di cinema sud”, Carmela Melito, Iiss ”Ruggero II” di Ariano Irpino. Foto Daniele Cambria.,

Redazione Av