Ardemagni da leader: "A Cesena punti per la nostra gente"

Avellino al lavoro: due assenti in difesa. L'attaccante: "L'esultanza col Foggia? Ve la spiego"

ardemagni da leader a cesena punti per la nostra gente
Avellino.  

 

di Marco Festa

È già entrato nel vivo il conto alla rovescia per Avellino – Cesena in programma venerdì, alle 21, all'Orogel Stadium “Dino Manuzzi”. In vista del match valido per la quarta giornata di Serie B i biancoverdi hanno sostenuto un allenamento pomeridiano al “Partenio-Lombardi”: non vi hanno preso parte Marco Migliorini (botta al quadricipite della coscia destra) e Simone Rizzato (il risentimento al flessore destro che gli ha fatto saltare il Foggia tarda a essere smaltito). Sono dunque in rampa di lancio Riccardo Marchizza, pronto all'esordio in biancoverde, e Nicola Falasco, che ha l'opportunità di confermarsi più che semplice alternativa sull'out mancino difensivo. Confermarsi è pure l'imperativo di squadra. Dopo la negativa parentesi di Cremona c'è voglia di iniziare a far punti pure fuori casa. Parola di Matteo Ardemagni“Siamo felici di come stanno andando le cose significa dare un segnale ma dobbiamo dosare le forze mentali e fisiche. Andremo su un campo difficile, non facciamoci ingannare dalla classifica. Fuori casa dovremo avere il doppio della voglia di vincere che mettiamo in casa perché c’è la nostra gente al seguito.”

Per il bomber tre gol in tre partite, al pari del compagno di reparto Leonardo Morosini. Battere il record personale in Serie B – 23 centri in maglia Modena nella stagione 2012/2013 – a questi ritmi non è poi una mission impossible“Mi auguro di superarlo, non sono mai partito così forte.”

Avanti tutta con la carica dell'attaccante, in conferenza stampa, e la sua consueta simpatia: “L'esultanza? Ho fatto finta che i miei addominali fossero tasti di un telefono. A trent'anni ce li ho ancora e li sfrutto fino in fondo."

Clicca qui per il video con la conferenza stampa integrale di Matteo Ardemagni (tratto da OttoChannel.tv)