Marchizza: "Avellino, sono pronto. La sciarpata? Spettacolare"

VIDEO - ESCLUSIVA | Il difensore a tutto campo: "Il Cesena? Ostico. Non conterà che mi cercavano"

marchizza avellino sono pronto la sciarpata spettacolare
Avellino.  

 

di Marco Festa

Diciannove anni, la calma e la pacatezza di un veterano. Riccardo Marchizza, uno dei colpi da novanta del mercato estivo dell'Avellino, accende i motori per essere finalmente protagonista in biancoverde dopo aver dato il proprio contributo alla Nazionale Under 20.

In esclusiva al microfono di Otto Channel 696 il difensore ha rilasciato un'intervista iniziata da un commento sul successo scacciapensieri di sabato scorso: «Col Foggia abbiamo fatto una grandissima gara, sotto tutti i punti di vista. Già dal calcio d'inizio li abbiamo messi sotto.» - ha esordito il centrale prestato in Irpinia dal Sassuolo - «Per la gente allo stadio è stata una festa: abbiamo realizzato 5 gol giocando molto bene. Ci siamo riscattati dalla sconfitta di Cremona, che aveva creato scompiglio soprattutto per il gol non convalidato ad Asencio e lasciato in eredità un po' di amarezza. Non meritavamo di perdere. Ora guardiamo avanti con fiducia.»

Migliorini non è al top, Novellino stravede per lui. Venerdì (ore 21), all'Orogel Stadium “Dino Manuzzi” di Cesena, scoccherà l'ora del debutto in biancoverde: «Sì, spero di esordire. È un momento buono per l'Avellino e mi farebbe piacere fa parte del gruppo, dare il mio contributo. Abbiamo una squadra importante: possiamo far bene.»

Ironia della sorte, la sua “prima” coi lupi sarà contro la più agguerrita rivale del club avellinese, in sede di mercato, per assicurarsi le sue prestazioni sportive: «È acqua passata. Penso solo a far bene con l'Avellino, se mi verrà data la possibilità di scendere in campo. La partita col Cesena sarà come tutte le altre.»

Un solo punto in tre gare per i romagnoli. Guai, però, ad abbassare la guardia: «Adesso la classifica conta veramente poco, dopo tre partite i valori di una squadra non si possono interpretare. Il Cesena è una buona squadra, soprattuto davanti sono forti. Bisogna fare attenzione, lasciarsi alle spalle la partita col Foggia e calarsi subito nella trasferta del “Dino Manuzzi”.»

Marchizza farà coppia con Suagher nel cuore della retroguardia: «Sia Marco Migliorini, sia Emanuele Suagher, ma anche Anton Kresic sono bravissimi ragazzi. Mi hanno subito aiutato a far parte del gruppo, pure perché tra compagni di reparto si parla molto durante gli allenamenti. Io in coppia con Suagher? Se avrò l'opportunità di giocarci insieme spero di far bene con lui.»

L'ambientamento ad Avellino procede a gonfie vele: «Va tutto benissimo. La scorsa settimana ho preso casa e va tutto ancora meglio. La città è bella, mi piace, c'è tutto quello che serve per stare bene. Sono contento.»

Non meno positivo l'impatto con i suoi nuovi supporters: «Tanti amici mi avevano parlato della sciarpata dell'Avellino, ma mai me la sarei aspettata così, come ho potuto ammirare dal vivo. Sono rimasto impressionato dai tifosi già la sera della prima in campionato, contro il Brescia: c'era tantissima gente. È stato bello festeggiare sia in quella occasione, sia al termine del match col Foggia, sotto la Curva Sud. Spero che lo faremo ancora tante altre volte. Insieme a loro, che ci danno una grande mano in casa e non di meno fuori, perché vengono numerosi, speriamo di fare bene.»

Clicca qui per vedere l'intervista integrale in esclusiva rilasciata da Riccardo Marchizza a Otto Channel 696 (video tratto da OttoChannel.tv)