Cesena - Avellino, l'antivigilia: due difensori in infermeria

Seduta di allenamento a porte chiuse al Partenio-Lombardi. Domani per i lupi rifinitura e partenza

cesena avellino l antivigilia due difensori in infermeria
Avellino.  

 

di Marco Festa

Le lancette dell'orologio corrono, veloci, verso le 21 di venerdì sera; verso il calcio d'inizio di Cesena – Avellino. Porte chiuse e concentrazione massima al “Partenio-Lombardi” nell'allenamento pomeridiano. Novellino ha lavorato con il gruppo al gran completo, fatta eccezione per Migliorini e Rizzato (differenziato e terapie per entrambi), oltre al lungodegente Gavazzi (sessione specifica e terapie per avvicinarsi di un altro piccolo passo verso il completo recupero). Domani la consueta seduta di rifinitura alla quale seguirà la conferenza stampa di Walter Alfredo Novellinodiretta Otto Channel 696 a partire dalle 11:10 – e la partenza alla volta dell'Emilia Romagna, subito dopo pranzo. È tempo di limare i dettagli. È dunque conto alla rovescia pure per Nicola Falasco, confermato sull'out mancino difensivo e Riccardo Marchizza, pronto all'esordio stagionale in biancoverde al fianco di Emanuele Suagher, nel cuore della difesa. «Sì, spero di esordire. È un momento buono per l'Avellino e mi farebbe piacere fa parte del gruppo, dare il mio contributo. Abbiamo una squadra importante: possiamo far bene.» Avanti tutta contro la squadra che lo voleva fortemente, ma che ha dovuto arrendersi alla sua voglia di Avellino: «È acqua passata. Penso solo a far bene con l'Avellino, se mi verrà data la possibilità di scendere in campo. La partita col Cesena sarà come tutte le altre.»