"Usura su finanziamento", prosciolto un operatore finanziario

Non luogo a procedere, per non aver commesso, per Giovanni Natillo, di S. Salvatore

usura su finanziamento prosciolto un operatore finanziario
Benevento.  

Il pm Marcella Pizzillo ne aveva proposto il rinvio a giudizio, ritenendolo responsabile di usura, ma il gup Roberto Melone lo ha prosciolto per non aver commesso il fatto. E' la sentenza di non luogo a procedere pronunciata al termine dell'udienza preliminare a carico di Giovanni Natillo, 60 anni, un operatore finanziario di San Salvatore Telesino, chiamato in causa da un'indagine su fatti risalenti ad alcuni anni fa.

Nel mirino degli inquirenti era finito un contratto di finanziamento stipulato nel 2011 con una 21enne di San Lorenzello. Dalla quale, sosteneva la Procura, avrebbe ottenuto, come restituzione di quanto era stato dato in prestito, un tasso di interessi del 13,388%,, superiore al tasso soglia antiusura dell'epoca, pari al 13,283%. Un'accusa che, come detto, è caduta, in linea con la richiesta degli avvocati Antonio Di Santo e Raffaele Pucino, difensori di Natillo.

© Riproduzione Riservata   
Ultima modifica 17/2/2017 18.15
condividi: