"Palpeggiate donne che facevano jogging", sentenza a maggio

Slitta il rito abbreviato per un 40enne

palpeggiate donne che facevano jogging sentenza a maggio
Benevento.  

Rinviato al 29 maggio, per l'astensione dei penalisti, il rito abbreviato, in programma dinanzi al giudice Gelsomina Palmieri, a carico di Enzo Ferraro, il 40enne, residente a Moiano, arrestato dai carabinieri a Montesarchio, il 14 agosto dello scorso anno, con l'accusa di aver molestato due donne. Era finito agli arresti in casa, dove era rimasto fino a quando il Riesame aveva attenuato la misura, sostituendola con quella dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, alla quale è ancora sottoposto.

Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli inquirenti, Ferraro, difeso dagli avvocati Ettore Marcarelli e Pasquale Matera, avrebbe rivolto le sue 'attenzioni' a due donne che aveva notato mentre stavano facendo jogging. Le aveva seguite fin dentro l'androne di un palazzo e ai piani superiori, quindi le aveva palpeggiate al seno ed al sedere; infine, si era allontanato.

Le malcapitate avevano presentato una denuncia, dando il là alle indagini dei militari, che avevano rintracciato e fermato l'allora 39enne. Interrogato dal gip Loredana, Ferraro si era detto pentito per il gesto compiuto, attribuendolo all'eccessiva ingestione di alcol.

Esp