Bimba morta nella piscina, nuovi esami medico-legali

Incarico della Procura al professore Franco Introna per il caso di San Salvatore Telesino

bimba morta nella piscina nuovi esami medico legali
Benevento.  

Affidato al professore Franco Introna l'incarico di procedere ad una consulenza medico-legale sulla documentazione relativa a Maria, la bimba di 9 anni, rumena, che nel giugno dello scorso anno era stata trovata senza vita, morta annegata, nella piscina di un casale a San Salvatore Telesino.

Docente all'Università di Bari, noto anche come consulente in alcuni casi rimbalzati alla cronaca nazionale – come quello di Stefano Cucchi -, Introna è arrivato (nella foto) poco prima di mezzogiorno a Benevento. Atteso dal procuratore aggiunto Giovanni Conzo e dal sostituto Maria Scamarcio.

Si tratta, dopo i rilievi acustici effettuati alcuni giorni fa, di una nuova tappa dell'attività investigativa affidata ai carabinieri del Reparto operativo del maggiore Alfredo Zerella.

Come ampiamente noto, per la drammatica vicenda sono indagati a vario titolo, per omicidio e violenza sessuale, Daniel e Cristina Ciocan, i due fratelli rumeni – sono difesi dagli avvocati Giuseppe Maturo e Salvatore Verrillo – per i quali la Procura aveva chiesto l'arresto in carcere. Incassando il no del gip Flavio Cusani, confermato dal Riesame. Una decisione contro la quale la Procura ha fatto ricorso in Cassazione: udienza ad ottobre.

Esp