Scene sessuali con minori, perizia psichiatrica per un giovane

L'ha disposta il Tribunale di Bologna per un 23enne di Benevento

scene sessuali con minori perizia psichiatrica per un giovane
Benevento.  

Una perizia psichiatrica sull'imputato. L'ha disposta il Tribunale di Bologna, che ha aderito alla richiesta della difesa, rappresentata dall'avvocato Fabio Russo, per il 23enne di Benevento rinviato a giudizio per produzione e detenzione di materiale pedopornografico realizzato con minori. Scene a sfondo sessuale racchiuse in centinaia di file scovati nel suo computer.

Le accuse gli sono state contestate in un'indagine avviata dopo la denuncia dei genitori di un 15enne felsineo che lui avrebbe cercato di costringere, tra agosto e settembre 2016, a continuare gli incontri in chat, minacciando la divulgazione delle immagini che lo riguardavano. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, lui avrebbe contattato l'allora 14enne attraverso il social network Omegle. Le prime conversazioni, poi l'invito al minore a proseguire le comunicazioni su Skype.

Il ragazzo aveva detto sì, aveva anche accettato la proposta di accendere la webcam e di masturbarsi. Lo aveva fatto senza sospettare che quei momenti intimi potessero essere registrati. Lo aveva capito quando il suo interlocutore, per evitare che lui archiviasse definitivamente lo scambio a distanza, l'avrebbe minacciato di rendere pubblici quei filmati imbarazzanti. A quel punto lui, assalito dalla paura, si era confidato con il padre e la madre.

Esp