Aborto, per i salviniani "La 194 è legge sì, ma non è giusta"

"Ci sentiremmo più sicuri se si ricorresse sempre meno all'aborto"

aborto per i salviniani la 194 e legge si ma non e giusta
Benevento.  

Si schierano contro l'aborto i salviniani di Benevento, che commentano le ultime vicende che hanno visto al centro il nosocomio cittadino Rummo e l'applicazione della legge 194. Legge che dai componenti di Noi con Salvini viene ritenuta ingiusta: "Nei giorni scorsi la LIDU (Lega Internazionale dei Diritti dell'Uomo) di Benevento si è detta "rassicurata" per la ripresa del servizio di interruzione volontaria della gravidanza presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale cittadino "G. Rummo". Noi ci sentiremmo sicuramente più rassicurati se invece  si ricorresse sempre meno alla drammatica pratica dell' aborto. E' vero che la 194/78 è legge dello Stato, ma questo non vuol dire che in quanto tale essa sia giusta. Le istituzioni hanno il compito morale di proteggere le donne e la maternità, e di rimuovere tutte le cause psicologiche, sociali ed economiche dell'aborto; inoltre va riconosciuto il diritto naturale di ogni bambino di poter nascere, nonché preservata la libera obiezione di coscienza del medico, purtroppo ultimamente messa pesantemente in discussione. Il movimento politico "Noi con Salvini" di Benevento quindi difende la sacralità della vita umana dal concepimento fino alla sua fine".