Ap: "De Girolamo regina dell'incoerenza, non dia lezioni"

Prosegue lo scontro tra Alternativa Popolare, De Girolamo e Mastella

ap de girolamo regina dell incoerenza non dia lezioni
Benevento.  

La guerra sembra essere ufficialmente iniziata. Da un lato Alternativa Popolare, che con un'operazione moggiana ha portato sotto la propria egida tre consiglieri della maggioranza di Mastella, dall'altro lo stesso sindaco supportato da Nunzia De Girolamo. 
"Quei tre (Puzio, Russo e Franzese) sono fuori dalla maggioranza", il commento del sindaco e della parlamentare di Forza Italia. 
Maggioranza che tuttavia ad oggi, sulla carta, ha ancora i numeri:  i tre transitati in Ap hanno assicurato il loro sostegno all'amministrazione ("almeno per ora" è il commento che trapela dagli ambienti di Ap), e dunque la situazione sarebbe di 18 contro 12 più la Pedà, che essendosi dichiarata indipendente dovrebbe valutare caso per caso. 
Gli equilibri tuttavia sembrano flebili, tant'è che dopo gli attacchi della De Girolamo arriva la replica del coordinamento cittadino di Alternativa Popolare: "Non accettiamo lezioni e offese da chi guarda la pagliuzza nell'occhio altrui e non la trave nel proprio. L'onorevole De Girolamo non può permettersi di offendere i nostri consiglieri comunali, che le ricordiamo sono eletti e non nominati. La parlamentare di Fi, che può essere classificata come la regina dell'incoerenza, non ha alcun titolo per distribuire patenti di moralità, tutt'altro. Le ricorderemo, se lo vorrà, a proposito di coerenza, quanto ella ha detto negli anni su Clemente Mastella e la sua attività politica".