Mortaruolo saluta gli studenti e docenti

"Incentivare spirito di amicizia e integrazione verso coloro che sono diversi da noi"

mortaruolo saluta gli studenti e docenti
Benevento.  

"Ai 900mila studenti della Regione Campania che quest’oggi hanno fatto il loro ingresso nelle scuole delle province di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno sento di rivolgere l’augurio vivace di un felice inizio dell’anno scolastico mettendoci quell’impegno e quella costanza che sono i valori premiali della vita quotidiana di uomini e donne del nostro tempo, lasciandosi animare e guidare dalla forza della ragione, incentivando quello spirito di amicizia e integrazione verso coloro che sono diversi da noi, esplorando soluzioni ai problemi piccoli e grandi del vivere quotidiano".

Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania Erasmo Mortaruolo.

"A voi, cari giovani - prosegue Mortaruolo - alle vostre famiglie, ai dirigenti scolastici, al personale docente e Ata voglio confermare l’impegno e la determinazione della Regione Campania, del suo presidente Vincenzo De Luca, dell’Esecutivo e di tutto il Consiglio regionale nel sostenere tutte le politiche giovanili con particolare attenzione a quelle scolastiche. Sono tante, tantissime le azioni a sostegno della Scuola e, più in genere, della formazione in Campania.
Giusto per ricordarne qualcuna penso all’apertura del Consiglio regionale ai nostri ragazzi per far conoscere più da vicino le Istituzioni con il progetto “Ragazzi in Aula”; alla formazione dei giovani universitari e dei laureati; alle collaborazioni con gli Ordini professionali; alla prosecuzione del progetto “Scuola Viva” capace di aprire la scuola al territorio; al potenziamento dell’alleanza tra Regione, Prefetture, Questure, Forze dell’Ordine, Ufficio Scolastico Regionale, Amministrazioni locali, Associazioni per contrastare ogni forma di violenza, bullismo, discriminazione di genere; al piano confermato anche per quest’anno che punta a garantire il trasporto pubblico gratuito per gli studenti della Regione; alle leggi per il contrasto dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo; alle azioni per incentivare l’utilizzo di prodotti biologici nelle mense delle scuole; al sostegno per i giovani che vogliono investire nell’agricoltura attraverso anche qualificate collaborazioni con le eccellenti Università della regionale e gli Istituti di ricerca".
Conclude il vicepresidente: "Iniziative che dimostrano la cristallina conoscenza delle esigenze e delle potenzialità del nostro territorio regionale ma anche spirito di concretezza e tenacia perché il lungo percorso di civiltà che ci contraddistingue ci sollecita a sempre maggiore senso di responsabilità verso i giovani ai quali vanno garantiti diritti, prospettive e qualità di vita propri di una civiltà moderna".