Albanova, buona la prima

Esordio positivo in Coppa contro l'Afragolese

albanova buona la prima
Casal di Principe.  

Buona la prima. Anzi, buonissima. All'esordio stagionale, l'Albanova supera la corazzata Afragolese. Al Comunale di Casal di Principe, gremito per l'occasione in entrambi i settori, la squadra di De Stefano bagna l'ouverture di Coppa con un convincente 3 a 1 al cospetto di una delle compagini più attrezzate del campionato di Eccellenza che sta per cominciare.

LA PARTITA - Assenze pesanti in casa Albanova: capitan Aliperta è squalificato, Traoré indisponibile. Pronti via e i locali passano: Simonetti riceve palla al limite dell'area, vede una ragnatela all'incrocio e la spedisce proprio lì. Destro a giro imprendibile: aracnofobia (paura dei ragni) o rupofobia (terrore dello sporco)? In attesa del responso medico, Albanova in vantaggio. L'Afragolese reagisce e al 13' impatta, con Noviello che sorprende tutti in area sugli sviluppi di una punizione battuta da Manzo. Al 43' i biancazzurri hanno l'occasione per riportarsi in vantaggio: Folliero scippa il pallone ad un avversario e corre rapido come un topo che ruba il formaggio, entra in area e serve Nucci che non capitalizza il presente del compagno. 1 a 1 al riposo. Nella ripresa la banda De Stefano entra in campo ancora più affamata. 57': l'ex Pirone (applauditissimo anche dagli ultras rossoblù) si trasforma in Alberto Tomba e sulla destra salta tutti in slalom speciale, spedisce al centro un pallone rasoterra e... sembra che non ci sia nessuno, ma Simonetti sbuca come Aldo dalla sabbia nella partita in spiaggia in Tre uomini e una gamba e fa 2 a 1. L'Albanova continua a giocarsela a viso aperto e al 70' la chiude. Nucci riceve spalle alla porta, supera il primo, poi il secondo, ta ta ta ta, mette a sedere il portiere e viene falciato. Rigore. Dal dischetto va lo stesso pichichi dell'ultimo campionato di Promozione: destro imparabile. 3 a 1. Il resto è gestione. A fine gara l'applauso di uno splendido Comunale, colorato dagli afragolesi giunti in gran numero e dal pubblico di casa che ha riempito la tribuna. Appuntamento a mercoledì a San Vitaliano. Prima però (martedì) conosceremo girone e calendario.

LE DICHIARAZIONI - Raggiante a fine gara il presidente Petrillo: "Bellissima prestazione contro un grande avversario. La squadra ha dato il massimo, oggi il risultato non contava ma abbiamo visto ottimi segnali. Adesso bisogna lavorare segna fare voli pindarici. Lo stadio? E' stato fantastico vedere tante famiglie: splendida la tifoseria afragolese e splendidi i nostri compaesani". Così a fine gara mister De Stefano: "E' stato un buon test per capire a che punto siamo dal punto di vista fisico e dell'amalgama. Tra l'altro non avevamo capitan Aliperta, ma chi l'ha sostituito ha fatto benissimo così come tutta la squadra. Ottima prova al cospetto di un'Afragolese fortissima, ma la Coppa di questi tempi lascia il tempo che trova. Lavoriamo sereni e pensiamo al campionato che sta per iniziare. Il pubblico? Uno dei nostri obiettivi è far innamorare la gente di questa squadra, la società ha fatto sforzi importanti e noi dobbiamo dimostrare di meritare l'affetto dei tifosi". Soddisfatto l'ex di turno Valentino Pirone: "Per me era una gara speciale. Ottima prestazione di gruppo, continuiamo così. Siamo contenti che tanta gente sia venuta allo stadio per sostenerci".

Redazione