Suona la campanella per gli studenti di Pollena Trocchia

Il saluto del sindaco

suona la campanella per gli studenti di pollena trocchia
Pollena Trocchia.  

Primo giorno di scuola da ricordare per gli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado di Pollena Trocchia. Nella mattinata di ieri, infatti, i più giovani studenti del territorio comunale hanno cominciato o ricominciato a frequentare i vari plessi scolastici cittadini accolti da un benvenuto organizzato dall’Amministrazione Comunale con tanto di animatori e attività ludiche. Un modo per augurar loro un buon anno scolastico, ma anche per dimostrare agli studenti che la scuola, oltre che un luogo di formazione e maturazione, può essere anche una straordinaria occasione di socializzazione e divertimento.

Per l’inizio dell’anno scolastico l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pollena Trocchia, Margherita Romano, insieme alla dirigente scolastica dell'I.C. "Gaetano Donizetti", Angela Rosauro, ha accolto gli alunni del plesso Viviani e i loro genitori. Il Sindaco Francesco Pinto, invece, ha portato i suoi saluti agli alunni frequentanti il primo anno direttamente nelle classi.

«L’inizio di un nuovo anno scolastico rappresenta sempre un momento di grande importanza per la comunità cittadina tutta. È fondamentale che gli alunni vivano al meglio l’esperienza scolastica perché è attraverso di essa che si preparano a divenire i cittadini del futuro e a migliorare la società e il mondo in cui viviamo. Noi, come Amministrazione Comunale, lavoriamo facendo il possibile per rendere la loro permanenza nei banchi di scuola la migliore possibile», ha detto il Sindaco Pinto.

«Faccio i miei migliori auguri di buon anno scolastico a tutti gli alunni delle scuole locali, nella consapevolezza che troveranno lungo il loro percorso un corpo docente validissimo e strutture adeguate. All'emozione che ho letto sul volto di tanti alunni stamattina spero segua la soddisfazione, a fine anno, per il tragitto compiuto e per quanto imparato», ha detto l'Assessore Romano.