Acerra, al M5S la Presidenza della commissione di vigilanza

Il consigliere Auriemma: «Non ci sottraiamo alle responsabilità»

acerra al m5s la presidenza della commissione di vigilanza
Acerra.  

«Riteniamo che una funzione di controllo possa essere fatta anche nelle vesti di consiglieri, per questo, ieri, il Movimento 5 Stelle si è astenuto dalla votazione della presidenza della Commissione garanzia e controllo che per legge spetta alle forze di opposizione». E' questo l'incipit della nota inviataci dai pentastellati acerrani. Gruppo di opposizione investito dal resto della minoranza del ruolo di presidenza.

«Ringrazio chi ieri sera ha riposto in noi la fiducia nonostante io creda fortemente che, in ogni caso, avremmo garantito il massimo controllo a prescindere da questa presidenza. Conosco bene i tristi trascorsi di questa commissione e le non poche difficoltà nella sua gestione ma come più volte ribadito noi non ci sottraiamo alle responsabilità anzi, le vediamo come delle sfide da affrontare con impegno. Mi auspico, quindi, che proprio nella commissione da noi presieduta ci sarà la maggiore cooperazione tra maggioranza ed opposizione, consapevoli che garantire trasparenza e controllo non può che far bene alla Città intera, la quale è chiamata tutta ad un ruolo di vigilanza perché il voto non è una delega in bianco», afferma la consigliere Auriemma.

«Ed è con questo spirito che», continua la consigliera Auriemma, «coordineremo questa commissione. Ritengo che il controllo non possa essere delegato ad una commissione o, ben che meno, ad una forza politica. Il controllo e la vigilanza deve essere esercitato dall’intera Città e così sarà. Lavoreremo affinché ci sia la massima partecipazione di questo strumento di garanzia, iniziando dalle le forze politiche presenti in Città, i cittadini, le associazioni, gli ex amministratori, tutti si sentiranno coinvolti in questa delicata e importante funzione di garanzia».