Trovato morto nei bagni della stazione: c'è l'autopsia

L'esame disposto dalla procura. Sospetta overdose. E' accaduto a Pontecagnano

trovato morto nei bagni della stazione c e l autopsia

Il 37enne potrebbe essersi iniettato una overdose, ma non si esclude l'inquietante possibilità di una dose tagliata male. Il caso della 41enne salvata ieri dopo un buco. Un'altra conferma del ritorno dell'eroina sul mercato.

E' stata fissata per lunedì l'autopsia sul copro del 37enne trovato cadavere nei bagni della stazione di Pontecagnano.

L'esame dovrà accertare quella che al momento sembra una ipotesi più che probabile: quella della morte provocata da una overdose di eroina.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Battipaglia. Si stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita dell'uomo. E risalire in particolare a chi gli ha venduto la dose letale.

L'esame tossicologico dovrà anche accertare se a uccidere il 37enne è stata una overdose o una dose tagliata male. La seconda ipotesi è naturalmente molto più preoccupante. Anche perchè alimenterebbe il sospetto che ci sia in giro droga tagliata male e potenzialmente mortale.

Nella stessa giornata di ieri – ricorderete – i medici e i volontari della Humanitas hanno salvato la vita a una 41enne di Salerno, trovata priva di sensi sotto un ponte a San Leonardo dopo essersi iniettata una dose di eroina.

Tra i due episodi – al momento – non ci sono legami evidenti. Ma nulla viene scartato.

La morte del 37enne segnala comunque un dato incontrovertibile: la nuova e dirompente diffusione dell'eroina in provincia di Salerno.