L'incubo Blue Whale arriva a Salerno, adolescenti a rischio

Registrato un caso in Provincia. Indaga la Procura

l incubo blue whale arriva a salerno adolescenti a rischio

La ragazzina è entrata nella rete delle minacce via Facebook e per uscirne ha chiesto aiuto ai genitori

Salerno.  

L'incubo Balena blu arriva anche a Salerno. Sembra infatti, e solo la Procura potrà fare chiarezza sulla vicenda, che il famoso gioco dei suicidi abbia fatto una vittima anche in un paesino del Salernitano dove una ragazzina di 15 anni ha deciso di raccontare le violenze che gli venivano ordinate via Facebook prima ai genitori e poi alla polizia postale. La giovane si era procurata dei tagli sull’avambraccio sinistro e anche un’incisione a forma di balena. Il gioco, che viene svolto tramite internet, consiste in una serie di compiti assegnati ai giocatori dagli amministratori durante un periodo di 50 giorni, con la sfida finale che richiede al giocatore di suicidarsi. Il termine "balena blu" deriva dal fenomeno delle balene beached, che è legato al suicidio. La ragazzina salernitana avrebbe rivelato che, nel tentativo di aiutare altre ragazze, aveva scaricato sul suo cellulare il “facebook russo” e aveva iniziato a seguire il percorso Blue Whale, il nome del gioco in inglese. La ragazza veniva di conseguenza spinta a superare una serie di prove, passando dall’autolesionismo alla visione continua di film horror durante la notte. Veniva obbligata a minacciare di morte la famiglia e a prepararsi a compiere il suicidio nel cinquantesimo giorno del “gioco”. Sulla questione indaga la Procura di Salerno.