Siani presenta lo Charlot: vi faremo ridere, nonostante tutto

Presentata da De Luca la 29esima edizione della kermesse: spettacoli gratuiti all'Arena del Mare

siani presenta lo charlot vi faremo ridere nonostante tutto
Salerno.  

Un evento che quest’anno festeggia l’edizione numero 29 e che aspira a diventare un punto di riferimento non solo estivo ma per tutto l’anno, con una vocazione sempre più internazionale. Presentato questa mattina al Comune di Salerno il “Premio Charlot”, in programma dal 23 al 29 luglio all’Arena del mare e al Teatro delle Arti del capoluogo. Sei serate complessive (tutte ad ingresso gratuito, eccetto l’ultima al costo di 10 euro) con ospiti del calibro di Ermal Meta, i fratelli Ferrajoli, Francesco Cicchella, Arturo Brachetti, Gigi & Ross e il gran finale con lo spettacolo di Alessandro Siani.

“Un appuntamento che negli anni è cresciuto e che rafforza la propria vocazione internazionale – ha detto il governatore campano Vincenzo De Luca, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione – . Il Premio Charlot è un evento di grande richiamo e fucina per giovani artisti”. Per l’inquilino di Palazzo Santa Lucia è stata anche l’occasione per rivendicare gli sforzi messi in campo in questi mesi dalla Regione sul fronte culturale: “Prima di noi c’era il deserto culturale, ora le cose sono cambiate. Dobbiamo migliorare nell’organizzazione, ma siamo determinati ad investire sugli eventi per far rinascere la Campania”.

Ospite d’eccezione della 29esima edizione, l’attore e regista Alessandro Siani che qui aveva fatto tappa nel 2009. “In questi anni non mi sono cresciuti solo i capelli – ha scherzato –, ma anche la consapevolezza che noi comici abbiamo una sorta di responsabilità sociale. Ridere è importante, specialmente nei momenti in cui tutto sembra andare storto e la situazione è preoccupante”.

Raggiante il direttore artistico Claudio Tortora, che con orgoglio ha sottolineato gli sforzi per un calendario particolarmente ricco ed entusiasmante, oltre che gratuito: “L’unico evento a pagamento sarà quello conclusivo di Siani, ma anche qui – ha specificato – il costo è particolarmente irrisorio perché di appena 10 euro”.

Il direttore ha poi rivelato una “chicca” ai giornalisti, spiegando come ad impreziosire l’edizione di quest’anno del Premio sarà Eugene Charlot, figlio del grande Charlie ed erede di una straordinaria tradizione sulla quale Salerno ha puntato con forza già 29 anni fa.  

Redazione Salerno