Un lavoro per i disoccupati: domanda al comune. I dettagli

Ecco quando e come fare la domanda

un lavoro per i disoccupati domanda al comune i dettagli
Battipaglia.  

Scade il 19 settembre prossimo alle ore 12 il termine per presentare la domanda, per gli aventi diritto, per aderire alla procedura pubblica per il finanziamento di misure di politica attiva emanato dalla Regione Campania che avvia percorsi lavorativi presso la pubblica amministrazione di disoccupati ex percettori di ammortizzatori sociali ed ex percettori di sostegno al reddito. Il bando prevede un finanziamento di 5 milioni di euro, su tutto il territorio regionale, a valere sulla misura del Por Campania FSE 2014-2020.

La domanda accompagnata da una copia del documento d'identità, copia attestazione ISEE, autodichiarazione attestante lo stato di disoccupazione, la preesistente fruizione dell'ammortizzatore sociale ed ex percettore di indennità di sostegno al reddito scaduta dal 2014 al 2017, deve essere consegnata a mano presso il Protocollo Generale del Comune di Battipaglia o attraverso l'indirizzo Pec protocollo@pec.comune.battipaglia.sa.it.

Il Comune di Battipaglia ha aderito all'avviso pubblico con l'intento di selezionare 50 unità lavorative da impiegare in diversi ambiti di attività sociali: servizio di monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull'esistenza di situazioni di dissesti stradali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti; servizio di apertura biblioteche pubbliche; lavori di giardinaggio; lavori di varia natura in occasione di manifestazioni sportive, culturali, caritatevoli.

Al bando possono partecipare i residenti nel Comune di Battipaglia e nei comuni limitrofi non oltre i 30 chilometri; ex precettori di ammortizzatori di indennità di sostegno tra il 2014 e il 2017 e attualmente disoccupati e privi di sostegno al reddito; iscrizione ai competenti centri per l'impiego; avere una dichiarazione ISEE più bassa quale elemento di priorità; numerosità del nucleo familiare in carico.

I lavoratori che risulteranno selezionati al termine della procedura percepiranno, per un massimo di sei mesi, una indennità mensile pari a 580,14 euro con un orario massimo previsto di utilizzo di 20 ore settimanali.

Il Comune di Battipaglia ha emanato l'avviso agli interessati con la determina dirigenziale n. 7 del 30 agosto 2017 pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Battipaglia.

Redazione Salerno