Furto sacrilego: la comunità è stata colpita al cuore

Dura condanna da parte del sindaco di Acerno

furto sacrilego la comunita e stata colpita al cuore
Acerno.  

Il sindaco di Acerno Massimiliano Cuozzo condanna duramente il Furto del Busto Reliquario di San Donato (Santo Patrono di Acerno e Co-Patrone della Diocesi di Salerno – Campagna – Acerno), della Statua Processionaria e di tutti gli argenti del Fortino custoditi presso la Chiesa Madre di S. Maria degli Angeli.

“La comunità è stata colpita al cuore, le opere trafugate rappresentano un valore inestimabile per il nostro paese.  Si confida nell’operato delle Forze dell’Ordine affinché vengano presto individuati i responsabili” precisa il primo cittadino.

Il furto degli oggetti sacri sarebbe avvenuto la notte scorsa, a dare l’allarme, il parroco don Marco De Simone in persona.

Redazione Salerno