Ci Scrive: "L'amore per la Salernitana non ha confini"

Appello ai tifosi della Salernitana residenti nel nord Italia

ci scrive l amore per la salernitana non ha confini
Salerno.  

Accorato appello ai tifosi della Salernitana residenti nel nord Italia del tifoso Andrea La Padula da Modena. Riceviamo e pubblichiamo la sua nota:

Chi ama la Salernitana la segue; senza dubbi, senza esitazioni, senza pause.

La Salernitana la si conosce da piccoli, la si ama subito e la si segue per una vita.

Anche chi si allontana da Salerno, e tanti sono gli emigranti salernitani, continua ad amare la Salernitana. Essa è un affetto che ogni tanto si avvicina a noi; quando giunge in trasferta la possiamo toccare, la possiamo incontrare lontanissimo da Salerno. Ma vicina alle nostre case.

Nel prossimo mese la Salernitana giocherà a Verona (29 gennaio) ed a Vicenza (11 febbraio); poi dopo e fino alla fine del campionato ci saranno pochissime altre occasioni: Entella Chiavari il 18/3, Vercelli il 22/4, Carpi il 6/5. Le altre trasferte sono al sud e lontane dalle nostre residenze, salvo forse (e non per tutti) Pisa.

L’inverno quest’anno è rigido, venire da Salerno a Verona e Vicenza, se il tempo non migliora decisamente, potrebbe essere difficile. Anticipi e posticipi, orari erali o tardo pomeridiani non aiutano chi deve affrontare 8-10 ore di pullman, eppure sappiamo che gruppi di irriducibili sono sempre presenti, e lo saranno anche questa volta. Ma oggettivamente c’è da attendersi che non siano tantissimi. Per noi, invece, è molto più agevole; abbiamo quindi sulle nostre spalle la responsabilità di non lasciare mai soli i ragazzi in maglia granata.

Invito quindi tutti i Salernitani dispersi nelle regioni del nord Italia ad organizzarsi. Riempiamo pullman, formiamo carovane di macchine, organizziamoci per essere presenti e, soprattutto, per fare sentire la nostra voce.

Sappiamo bene che il Verona contro di noi gioca sempre partite speciali, raddoppia l’impegno: rispondiamo alzando in coro le nostre voci, i nostri canti.

Il mio sogno è che da sud, da est, da ovest giungano allo stadio Bentegodi decine di pullman per riempire la curva e sovrastare la voce dei veronesi. In Emilia, a Milano, a Torino, in tutto il triveneto ci sono nostri club o gruppi che timidamente si organizzano. Da Modena il Club Emilia sta già organizzando il pullman per Verona e si prevede un altro bus per Vicenza. Raddoppiamo gli sforzi e cerchiamo di essere presenti tutti.

Orgogliosamente diciamo al mondo del calcio di essere una tifoseria speciale, di essere sempre presente in massa. Abbiamo l’occasione di dimostrarlo con i fatti.

Tutti a Verona, tutti a Vicenza!

Redazione Sport

© Riproduzione Riservata   
Ultima modifica 12/1/2017 11.18
condividi: