Mercato: occhio alle rose delle retrocesse

Tante buone opportunità per tutti i club della B, Salernitana alla finestra

mercato occhio alle rose delle retrocesse
Salerno.  

La retrocessione in Lega Pro di Trapani, Vicenza, Latina e Pisa cambia gli scenari della prossima serie B. Non solo per la composizione dell'organico delle 22 squadre che si daranno battaglia nel 2017-18, ma anche perchè tutte le contendenti potranno acquistare a prezzi accessibili i pezzi pregiati delle quattro rose, calciatori che difficilmente accetteranno il declassamento in terza serie e che, per ingaggio e curriculum, non potranno certo essere trattenuti controvoglia. E' ancora presto per fare ipotesi di mercato, ma è facile prevedere che anche la Salernitana sarà spettatrice interessata e potrebbe mettere nel mirino giocatori di buona qualità e che aspettano soltanto l'occasione giusta per rilanciarsi. Basti pensare ai portieri: Ujkani, Vigorito e Pigliacelli (quest'ultimo in realtà di proprietà del Pescara) hanno disputato una buona stagione e, in passato, sono stati accostati al sodalizio granata prima della firma di Terracciano prima e Gomis poi. Non è affatto da escludere un ritorno di fiamma qualora il pipelet del Torino decidesse di giocarsi le sue carte in massima serie. Occhio, però, a tanti altri elementi che potrebbero fare al caso della Salernitana: dal centrocampista Barillà all'attaccante Citro passando per i vari Varela, De Luca, Bellomo e Pucino che, stando a quanto filtra, piacerebbero e non poco a Lotito e Mezzaroma. Ovviamente ci sarebbe da sbaragliare una concorrenza assai agguerrita, ma la Salernitana che verrà potrebbe ripartire anche da alcuni di questi giocatori.

Gaetano Ferraiuolo