A Carpi 84 irriducibili: applausi per i calciatori

Gli ultras apprezzano l'impegno, ora testa al campionato

a carpi 84 irriducibili applausi per i calciatori
Salerno.  

Spalti semivuoti questa sera al "Cabassi" per la prima trasferta ufficiale della Salernitana versione 2017-18. A cospetto dei mille e freddi sostenitori locali c'erano 84 irriducibili di fede granata, una manifestazione d'affetto incredibile da parte di un gruppo di persone che ha deciso di anteporre alle vacanze e alle famiglie una gara teoricamente poco interessante, ma che ha permesso ai ragazzi di Bollini di ben figurare con una pari categoria e di realizzare tre gol lontano dalle mura amiche. Ultras, Mai Sola e tanti supporters provenienti dall'Emilia Romagna hanno gremito il settore ospiti cantando e incitando la squadra per 120 minuti, un tifo incessante che ha trascinato il cavalluccio marino fino alla fine, ma che non è bastato per passare il turno.

Dal sogno "Olimpico-Grande Torino" alla volontà di proiettarsi completamente al campionato. Si ripartirà da Venezia, stadio che fa tornare alla mente ricordi bellissimi: in tantissimi stanno già preparandosi all'esodo di massa, facile prevedere che i salernitani saranno come sempre presenti al fianco della Bersagliera per rappresentare il dodicesimo uomo in campo e rinnovare il proprio atto d'amore. Intanto, però, applausi a scena aperta a 84 persone che torneranno alle prime luci dell'alba delusi per il risultato, ma felici per aver dedicato un altro fine settimana alla squadra del cuore. Loro davvero non perdono mai: chapeau!

Gaetano Ferraiuolo