Energie rinnovabili, oggi a Napoli confronto con Vigorito

Convegno all'Hotel Continental: a partire dalle ore 10.30. Un appuntamento di grande rilievo

energie rinnovabili oggi a napoli confronto con vigorito

La nuova sfida sulle energie rinnovabile parte dal Mezzogiorno. All'Hotel Continental di Napoli (oggi alle ore 10.30) il confronto tra i maggiori operatori italiani nel campo dell'energia. L'Italia è in ritardo rispetto agli altri paesi europei: nel corso del confronto con manager e imprenditori saranno elaborate le strategie per rilanciare un settore chiave per la difesa dell'ambiente e lo sviluppo energetico del Paese.

Si comincia alle 10.30 con l'introduzione a cura di Michele Governatori dell'Axpo Italia, e la relazione dell'avvocato Oreste Vigorito, presidente del gruppo Ivpc (Italian Vento Power Corporation) e pioniere dell'eolico e del fotovoltaico in Italia. La discussione verterà sul tema del "finanziamento delle nuove rinnovabili ed i possibili effetti sui mercati energetici italiani e europei". Il nostro paese investe ancora molto poco sulle rinnovabili. Basti pensare che, ad esempio, grazie all'utilizzo del vento la Spagna copre il fabbisogno energetico per il 25 per cento, mentre l'Italia si ferma al 3,3 per cento. Una differenza abissale. La discussione si svilupperà grazie agli interventi di Enrico Ambrosini (TrailStone), Valerio Capizzi (Ing Bank), Stefano Conti, direttore sviluppo rete (Terna), Maria Elena Fumagalli, dorettore affari regolamentari (Edison), Angelo Leonelli della Erg. I lavori, che saranno moderati da Massimo Bello (amministratore delegato Wekiwi) e Romina Maurizi (direttore del quotidiano Energia), saranno conclusi da Raffaello De Stefano, presidente e amministratore delegato dell'Alto Calore servizi che gestisce il servizio idrico nei comuni di Irpinia e Sannio. Il confronto continuerà anche nella giornata di martedì quando sarà affrontato il tema: "Quale futuro per il mercato elettrico italiano tra capacity payment e fine tutela?".

pi.mel.