D'Amelio: "Onorata di ricevere il Premio Colombo"

Campani nel mondo. Ciaramella: "Ora investire sul turismo di ritorno"

d amelio onorata di ricevere il premio colombo

Rosetta D'Amelio, ha ricevuto a New York il prestigioso Premio Colombo per il forte impegno profuso in tutti questi anni per sostenere i campani nel mondo...

"Sono onorata ed emozionata di essere stata premiata dalla Federazione delle Associazioni della Campania negli Usa dinanzi a una sala piena di famiglie che vivono da anni in America con il cuore in Italia, cercando di mantenere forte il senso di appartenenza alla loro terra d'origine e di trasmetterlo ai più giovani. La loro tenacia, il ricordo di quanti sono partiti dalla Campania per garantire un futuro migliore ai loro cari, facendo grossi sacrifici, mi sprona ancora di più a sostenere le nostre comunità all'estero". Così dichiara la presidente del Consiglio, Rosetta D'Amelio, che lunedì ha ricevuto a New York il prestigioso Premio Colombo "per il forte impegno profuso in tutti questi anni per sostenere  i campani nel mondo".

La presidente D'Amelio è stata premiata dal presidente della Federazione delle Associazioni della Campania Usa, Rocco Manzolillo. Il Premio Colombo, giunto alla diciassettesima edizione, è l'evento che si svolge ogni anno, in concomitanza con il Columbus Day, per celebrare Colombo e premiare le personalità che nel mondo sostengono le comunità campane, la cultura e le tradizioni della nostra regione. Oltre a D'Amelio sono stati premiati la Corale polifonica vesuviana, il maestro Domenico Cozzolino e il tenore Salvatore De Crescenzo. Erano presenti la consigliera regionale Antonella Ciaramella, in qualità di delegata per la Consulta regionale degli emigranti, la deputata eletta per la circoscrizione Estera, Francesca La Marca e il rappresentante del Consolato, Iacopo Martino.

Nell'ambito della cerimonia sono stati presentati due progetti su cui le comunità campane in America stanno lavorando insieme alla Regione Campania. In particolare, sono stati premiati 4 studenti statunitensi che hanno partecipato al Giffoni Film Festival e che, grazie a un progetto avviato proprio quando la presidente D'Amelio era assessore in Campania, hanno potuto visitare e conoscere la loro terra d'origine con un interscambio culturale con giovani provenienti da tutto il mondo a Giffoni.
L'altro progetto è "Roots Of Italy", ritorno alle origini.

"Le nostre comunità - spiega la consigliera Antonella Ciaramella - hanno presentato un progetto molto interessante sul cosiddetto turismo di ritorno che punta a fare visitare la Campania alla terza generazione di emigranti e su un incoming emozionale. Ne discuteremo con i Consultori di tutto il mondo, che abbiamo convocato a dicembre in Campania e ai quali abbiamo chiesto di selezionare alcuni giovani da portare con loro in Italia. Dal lavoro svolto con la Consulta - continua Ciaramella -  è emerso infatti che i giovani di origine campana, nati e cresciuti all'estero, dimenticano le proprie origini e che c'è bisogno di rafforzare il senso di appartenenza. Incentivare il turismo di ritorno, investire e scommettere su di esso, far tornare in Campania tanti ragazzi  per far conoscere le proprie radici, i grandi attrattori ed emozionarsi, è certamente un progetto che dobbiamo sostenere e su cui mi impegnerò nei prossimi mesi".