Torna il Grotta Free Fest, si illumina il Parco Frank Zappa

Una kermesse ricca di eventi

torna il grotta free fest si illumina il parco frank zappa

L'estate a Grottaminarda

Grottaminarda.  

Torna il "Grotta Free Fest"  con un programma esplosivo ed ancora più coinvolgente. Venerdì 24 e Sabato 25, il parco Frank Zappa di Grottaminarda sarà illuminato dalla manifestazione grottese unica nel suo genere. Una kermesse ricca di eventi che riuscirà a coinvolgere, come gli anni scorsi, l’intero pubblico e le varie fasce d’età grazie all’intrattenimento vasto ed ampio. La due giorni avrà dunque inizio venerdì 24 con un programma non indifferente che, a partire dalle 17, animerà il Frank Zappa con la ludoteca per bambini, alle 18,30 avrà inizio l’aperitivo rock e alle 22 live concert con JAMBASSA FEAT REDDOG & BOOM BUZZ, accompagnati da THE OCCASIONAL BAND. Durante la manifestazione si assisterà all’intrattenimento di artisti di strada, stand dell’artigianato, rock’n roll bar, gastronomia, Dj set post e tanto altro ancora. Il tutto si replicherà sabato 25 con il concerto finale degli EXTREMA accompagnati da i DISSIDIO. “Quest’anno – spiegano i componenti dell’associazione socio culturale grottese - la scelta è ricaduta sugli Extrema, band storica italiana tra le più famose nel panorama metal a livello internazionale. Ad accompagnarli ci saranno i Dissidio, giovane band calabrese che sta facendo strada nel panorama musicale italiano. Non da meno ci saranno i toscani The Occasional Band e gli irpini Jambassa accompagnati da due rapper napoletani Reddog e Boom Buzz dei Funky Pushertz”. L’associazione no profit “Grotta Free” da anni si impegna con l’obiettivo di aggregare persone di tutte le età attraverso l’organizzazione di eventi culturali quali la musica, giochi, convegni, cineforum, attività ludiche e quant’altro. “Il nostro primo evento ufficiale – concludono i componenti di Grotta Free – è stato proprio il “Grotta Free Fest” del settembre 2010. Differenziandosi dagli eventi musicali della zona, soprattutto per la scelta del genere musicale, quell’esperimento pian piano, e anno per anno, ha visto aumentare la partecipazione da parte di pubblico e musicisti fino a diventare, per l’intera regione e non solo, un appuntamento annuale per tutti gli amanti del genere alternativo”.   

Redazione