Il sindaco si taglia lo stipendio."Soldi da usare nel sociale"

L'iniziativa del primo cittadino: meno 800 euro

il sindaco si taglia lo stipendio soldi da usare nel sociale

«Adeguo, così, l’indennità alla retribuzione percepita in qualità di funzionario presso l’Agenzia delle Entrate»

Avellino.  

 

di Simonetta Ieppariello

Il sindaco di Avellino si taglia lo stipendio da primo cittadino. 800 euro in meno da impiegare nel sociale, come lo stesso Ciampi annuncia nella foto post pubblicata per divulgare la novità.

Era stata una delle promesse elettorali del primo cittadino di Avellino, Vincenzo Ciampi, quella di tagliarsi il compenso per poter finanziare attività utili per la città. «Come nello stile del Movimento 5 Stelle, ho mantenuto la promessa fatta in campagna elettorale - spiega il sindaco Pentastellato a mezzo Facebook -. Ho comunicato, infatti, la mia volontà di versare una parte della mia indennità di carica a favore del Comune per attività con finalità sociali svolte dal Comune stesso. Adeguo, così, l’indennità alla retribuzione percepita in qualità di funzionario presso l’Agenzia delle Entrate.

Noi siamo quelli che fanno la vera differenza in politica. Il Movimento 5 Stelle, ed il sottoscritto, conferma di fare quello che dice e di dire quella che fa. Non siamo attaccati alle poltrone e non viviamo grazie ad esse. Siamo cittadini prestati alla politica e vogliamo fare esclusivamente gli interessi della gente». Questo il lungo post di Ciampi, che sta mietendo decine di commenti e like a favore. 

Un taglio di spesa, un investimento per la collettività che molto è piaciuto ai suoi concittadini.

L’effetto di contenimento dei costi è stata da sempre una delle prime regole di comportamento dei componenti del Movimento Cinque Stelle. Si tratta di un taglio relativo al suo personale emolumento, che come spiega rafforzerà la misura di contrazione dei cosiddetti costi della politica.
«Si tratta di un piccolo segnale», precisa il sindaco che punta nella direzione indicata durante la campagna elettorale e in un momento critico per il bilancio dell’ente e la collettività. Significativa anche la destinazione delle somme risparmiate. «Le utilizzeremo per le attività sociali». Puntualizza Ciampi, rimarcando lo spirito guida del gruppo-movimento pentastellato votato al lavoro per la collettività e scevro da qualsivoglia attaccamento a posti e poltrone.