Carceri, Fesica Confsal: "Solidali con il Sappe"

Dopo il caos nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

carceri fesica confsal solidali con il sappe
Avellino.  


“Condividiamo la protesta degli agenti di polizia penitenziaria che hanno manifestato davanti al carcere di Santa Maria Capua Vetere dopo che dei colleghi sono stati aggrediti da alcuni detenuti all'interno della casa circondariale”.
Lo dice, a nome della Fesica Confsal, il segretario generale Bruno Mariani che concorda sulle necessità denunciate dal segretario del Sappe Donato Capece. "Gli episodi di violenza che si stanno verificando non sono più accettabili. Anche per questo motivo la Fesica Confsal è per le due grandi manifestazioni, una regionale ed una nazionale, annunciate dal sindacato autonomo polizia penitenziaria dopo la rivolta dei detenuti ed alcune illazioni che vorrebbero far passare alcuni agenti come dei persecutori invece che vittime di violenza di alcuni detenuti. Diversi agenti, negli scorsi giorni, si sono visti anche notificare degli avvisi di garanzia. Noi ci sentiamo – continua Mariani – di esprimere solidarietà agli agenti ed al Sappe perché conosciamo il lavoro non semplice della polizia penitenziaria che, anche davanti a devastazioni di reparto dove lavorano o atti di violenza da parte degli stessi  carcerati, sono quelli che hanno la peggio. Molto male, oltretutto, quando devono fare i conti anche con inopportune malelingue e strumentalizzazioni varie. La Fesica Confsal – conclude il segretario generale Mariani – è a fianco del Sappe e di tutti gli agenti coinvolti nelle ultime spiacevoli vicende”.