Quel terribile fatto di sangue che sconvolse il Sannio

Valle rosso sangue, il libro di Angelo Vaccariello

quel terribile fatto di sangue che sconvolse il sannio

La storia rievocata da Angelo Vaccariello parte da un fatto di cronaca realmente accaduto in Valle Caudina tantissimi anni fa. Il 1958 è un anno cruciale per la storia del mondo...

Montesarchio.  

Nell’ambito del dibattito Femminicidio e violenza in famiglia, Educazione unico antidoto, che si terrà giovedì 24 novembre presso l’Aula blu dell’Istituto Enrico Fermi di Montesarchio, sarà presentato il libro Valle rosso sangue, il nuovo romanzo del giornalista Angelo Vaccariello.

Un’inchiesta su un terribile caso di femminicidio e violenza in famiglia avvenuto a Tufara Valle nel 1958. L’evento sarà aperto dai saluti di Franco Damiano sindaco di Montesarchio, Giulio De Cunto Preside Istituto Enrico Fermi di Montesarchio e Antonio De Mizio Assessore ai Servizi Sociali di Montesarchio. Seguiranno gli interventi di Rosa Di Notte Presidente Associazione Donna, Mariarosaria Alfieri Criminologa e dello stesso autore Angelo Vaccariello Giornalista. Modera Pasqualino Taddeo Giornalista.

La storia rievocata da Angelo Vaccariello parte da un fatto di cronaca realmente accaduto in Valle Caudina tantissimi anni fa. Il 1958 è un anno cruciale per la storia del mondo: Il presidente Eisenhower guida gli Stati Uniti d’America con pugno di ferro; in Russia, Nikita Chruš??v fronteggia i conservatori interni e i nostalgici di Stalin; in Italia, invece, vengono definitivamente mandate in pensione le “case chiuse” e Domenico Modugno, a febbraio, vince il festival di Sanremo con un motivetto che nessuno dimenticherà più: “Nel blu dipinto di blu”. Intanto un mistero aleggia sulle abitazioni di Tufara, un borgo in Valle Caudina spaccato a metà dalla strada Appia e diviso in ben cinque Comuni: dal 15 gennaio non si hanno più notizie di Filomena, di suo figlio Francesco e sua moglie, Iolanda. Le circostanze sospette instillano nella mente del maresciallo Giuseppe D’Amara, alla guida della Caserma di Montesarchio, moltissimi dubbi. Le sue scoperte porteranno alla luce problemi irrisolti e scomode faccende che sarebbero dovute restare nel chiuso di una famiglia. Quella che racconta Angelo Vaccariello è una storia vera che lascia con il fiato sospeso fino alla fine. Il romanzo sarà disponibile nelle librerie e sugli store on line a partire dalla metà del mese di ottobre.

L’autore, sposato con un figlio, Angelo Vaccariello è giornalista professionista. Ha lavorato per oltre dieci anni al quotidiano Il Denaro di Napoli del quale è stato caporedattore sia per il cartaceo che per la televisione satellitare. Attualmente collabora con diverse testate: Il Mattino di Napoli, il sito di approfondimento “Il Napoletano” e sito locale il caudino.it. È esperto di marketing e comunicazione e fornisce consulenze per alcune aziende tra la Campania e la Puglia.

Redazione Bn