Un podio di emozioni per la 7^ edizione del Rally del Matese

Grande festa in Piazza Roma a Piedimonte Matese

un podio di emozioni per la 7 edizione del rally del matese

L'evento...

Tutto può succedere ed è successo di tutto alla 7^ edizione del Rally del Matese che si è conclusa con un momento di grande festa in Piazza Roma a Piedimonte Matese.

A salire sul terzo gradino del podio, a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo IX R4, l’equipaggio ciociaro composto dal pilota Mingarelli Roberto e dal navigatore Pacitti Dario. Mingarelli, tra i principali promotori del Rally di Pofi, ha festeggiato così la sua prima partecipazione al Rally del Matese. Secondo gradino del podio per Franco Pucella e Carmen Grandi alle note, a bordo di una fluorescente Skoda Fabia R5 del team Colombi. Per l’equipaggio metà campano e metà ciociaro, era la prima gara su una vettura 4rm di classe R5. Ciò nonostante già dalla prova spettacolo serale Pucella-Grandi hanno fatto segnare il miglior tempo assoluto, restando al comando fino alla penultima prova di Cusano Mutri. Proprio sull’ultima prova, quella di Gioia Sannitica, è arrivato il sorpasso dell’equipaggio vincitore, composto da Alfonso De Pierro e Fiore Iscaro con una Mitsubishi Lancer Evo IX N4 del team RallyPlus.it.  La coppia beneventana di Sant’Angelo a Cupolo, ha prima ridotto il gap dal leader Pucella nelle prove di Castello e Cusano, per poi piazzare l’attacco decisivo sulla prova di Gioia Sannitica. Per De Pierro è la prima vittoria assoluta in carriera.

Un colpo di scena finale che è stato preceduto da un altro momento “caldo” della competizione. A causa di un incendio sulla PS4 di Cusano Mutri, la prova è stata effettuata in trasferimento. Proprio durante il trasferimento, l’incredibile episodio che ha stravolto le aspettative del pubblico. I due equipaggi favoriti, Gianfico – Mongillo (Fiesta R5) e Pascale – Francescucci (Fabia R5) sono entrati in collisione, eliminandosi a vicenda dalla contesa sportiva e lasciando spazio a Pucella - Grandi.

Un successone la prova spettacolo di sabato sera per l’equipaggio capitanato da Pucella, pilota che ha avuto una marcia in più, trasformando in grinta allo stato puro un lutto familiare. L’equipaggio ha infatti stravinto anche il Trofeo “Cafasso”. E tra i premiati un riconoscimento anche alla famiglia Picariello, ricordando proprio la passione di Peppino Picariello, un pilota piedimontese da cui è fiorito il Rally del Matese.

Ferdinandi Albino e Spiridigliozzi Arturo, di Pontecorvo (FR), si sono aggiudicati, invece, il Trofeo “Corri il Matese in 106”.

A premiare i campioni Sonia Palmeri, assessore al lavoro della Regione Campania; Luigi Di Lorenzo, primo cittadino di Piedimonte Matese; Vincenzo Girfatti, presidente del Parco Regionale del Matese e alcuni degli amministratori locali dei Comuni coinvolti dal Rally e quindi: Marianna Di Robbio, sindaco di Pietravairano; Giuseppe Gaetano, sindaco di Gioia Sannitica; Antonio Mallardo, assessore di San Gregorio Matese. Al presidente dell’Aci Caserta, Raffaele De Marco, l’onore delle premiazioni con le coppe offerte da lui stesso.