Sant'Antonio Abate tra fede e folclore con oltre 1200 bottari

A Macerata Campania uno degli eventi più caratteristici del Sud

sant antonio abate tra fede e folclore con oltre 1200 bottari

Al nastro di partenza ci saranno ben oltre 1200 bottari suddivisi sui 18 carri che sfileranno per le strade cittadine:..

Macerata Campania.  

Si alza il sipario sulla Festa di Sant’Antuono. Prende oggi il via uno degli eventi più importanti nel panorama delle feste popolari e religiose della Regione Campania.

L’edizione 2020.  Vede l’organizzazione di Comune di Macerata Campania, Parrocchia San Martino Vescovo e Associazione Sant’Antuono & le Battuglie di Pastellessa, accreditata come Ngo presso l’UNESCO, il patrocinio di Provincia di Caserta, e Comitato Ichnet.

Al nastro di partenza ci saranno ben oltre 1200 bottari suddivisi sui 18 carri che sfileranno per le strade cittadine:

1. Cantica popolare caturanese, 2. Vecchie maniere, 3. I guagliuni ‘e Sant’Antuono, 4. ‘A passione ‘e Sant’Antuono, 5. ‘A sellara, 6. Suoni antichi, 7. Cantica popolare, 8. 'U carr' 'e Casavr', 9. Pastellesse Sound Group, 10. I ragazzi del 2000, 11. La piccola compagnia de “I punto esclamativo”, 12. L’epoca nov', 13. 'A cumpagnia ‘e Sant’Antuono, 14. L’anema ‘e Sant’Antuono, 15. 'O ritorno 'e Sant'Antuono, 16. La compagnia del 2011, 17. I wagliun ra vie ‘e for, 18. 'U carr' 'e vasc' 'o vasto.

Folclore e religione si fonderanno dunque anche quest’anno in onore di Sant'Antonio Abate dando vita ad una
festa che attira in paese ogni anno migliaia di persone da ogni angolo dell’Italia ma anche da altri Paesi.
Battuglie di Pastellessa, mostre, seminari, giochi tradizionali e gastronomia con il tipico piatto della
past’e’llessa faranno da cornice ad uno degli eventi più caratteristici del Sud.