"La meglio gioventù" in scena al Ravello Festival

Il nuovo progetto dedicato ai giovani musicisti dei Conservatori italiani al via da mercoledì 17

la meglio gioventu in scena al ravello festival
Ravello.  

La “città della musica” si prepara ad accogliere la 67esima edizione del Festival di Ravello in programma dal 30 giugno al 31 agosto.
In attesa dei grandi concerti della stagione sinfonica estiva, il Maestro e segretario artistico del Teatro Verdi di Salerno, Antonio Marzullo, partner del Ravello Festival, quest'anno propone un nuovo progetto intitolato “La meglio gioventù”.

Dal 17 aprile al 12 ottobre i Conservatori della Campania e di altre città italiane si esibiranno delle suggestive atmosfere del Duomo, della Chiesa di Santa Maria a Gradillo, della Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo e dei Giardini del Monsignore.
Un ricco calendario di incontri che avrà come protagonisti musicisti emergenti e che si svilupperà prima e dopo il cuore del Festival.
Mercoledì 17 aprile sarà il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno ad inaugurare il nuovo programma di eventi fortemente voluto dalla Fondazione Ravello. I giovani, diretti da Nicola Samale, si esibiranno nel REQUIEM K626 di Mozart, presso il Duomo alle ore 19.
A seguire sarà la volta del “San Pietro a Majella” di Napoli,” del “Domenico Cimarosa di Avellino”, del “Nicola Sala” di Benevento per la Campania. Saranno, poi, ospiti anche i musicisti del “Benedetto Marcello” di Venezia, del “Niccolò Piccinini” di Bari”, dell’“Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto e del “Santa Cecilia” di Roma.

In scena i grandi repertori classici ma non solo, numerosi gli appuntamenti dedicati alle arie della tradizione napoletana, alle brass band e ai giovani musicisti jazz. Un'iniziativa che promuove le scuole e il territorio, veicolando la formazione accademica verso la strada del professionismo e offrendo una grande e concreta opportunità ai nuovi talenti musicali.