Michele Zarrillo in concerto a Padula

Tutto pronto per il gran finale del festival organizzato nella Certosa di San Lorenzo

michele zarrillo in concerto a padula
Padula.  

La ventunesima edizione del festival “Le luci della Ribalta” si conclude con tre giorni di ricchi di musica. Si parte con venerdì 26 aprile, in piazza I luglio, nel cuore antico di Padula, dove si esibirà Michele Zarrillo. Il cantautore, vincitore del Festival di Sanremo del 1987, andrà in scena con un medley dei suoi successi.

Sabato 27 nella sala dei Granai della Certosa, alle ore 18, avrà luogo la rappresentazione de “La serva padrona” nella riscrittura musicale di Antonello Mercurio, direttore artistico del festival. Una rilettura “bella e coraggiosa” così come racconta il regista Pasquale De Cristofaro che ha voluto riadattare la buffa commedia napoletana: “Nei secondi anni trenta del Novecento. In una provincia napoletana, fascista a modo suo, tra cascami di teatro postscarpettiano, Uberto è un burbero gerarca da operetta, Serpina, una delle tante servette che, arrivate dalla campagna, cerca una sua possibile scalata sociale” spiega il regista. Gli interpreti della commedia saranno Nicola Ciancio nel ruolo di Uberto, Maria Cenname che vestirà i panni di Serpina e Pasquale De Cristofaro che diventerà Vespone nella rilettura di un improbabile ma poetico Charlot.

A concludere i tre appuntamenti musicali sarà il gran concerto presso la sala dei Granai alle ore 12 di domenica 28 aprile. Ad esibirsi saranno Gianluigi Giglio, musicista conosciuto in Italia e all'estero e titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio di Salerno, e Gaetano Falzarano, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea di Valmontone Fondazione e titolare della cattedra di clarinetto nel conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno. Durante il concerto, con i due maestri, si esibiranno anche i migliori studenti delle masterclass di chitarra e clarinetto che si terranno nei prossimi giorni nella sala dello Speziale.
La masterclass in “Interpretazione e prassi del repertorio chitarristico” a cura di Gianluigi Giglio sarà venerdì 15-20, sabato 9-13 e 15-20, domenica 9-11.30.
La masterclass in “Interpretazione e prassi del repertorio per clarinetto” a cura di Gaetano Falzarano si terrà venerdì 15-20, sabato 8.30-13.30 e 15-20, domenica 8.30-13.30.

Gli altri appuntamenti in programma dal 26 al 28 aprile avranno luogo presso la sala Sanseverino:
Il master di I livello in “Teoria e analisi musicale”con la partecipazione dei docenti Egidio Pozzi, Antonio Grande, Catello Gallotti, Daniele Sabaino si svolgerà venerdì 15-20, sabato 8.30-13.30 e 15-18, domenica 8.30-13.30.
Il seminario su “L'organizzazione dello spazio sonoro nella polifonia del cinquecento” con Daniele Sabaino dell'Università di Pavia sarà venerdì 15-20; sabato 9-13 e 15-18; domenica 9-11.30.