Si alza il sipario di "Aspettando i Barbuti"

Al via con il primo spettacolo della rassegna teatrale dedicata ad artisti emergenti a Salerno

si alza il sipario di aspettando i barbuti
Salerno.  

In scena il primo spettacolo della rassegna teatrale “Aspettando i Barbuti”. Il festival, rivolto ad artisti emergenti, si svilupperà in 10 serate nel mese di luglio nell’incantevole scenario della chiesa di Sant’Apollonia a Salerno.

Il sipario si alza con la rappresentazione “Buon compleanno”, con regia di Antonello De Rosa, venerdì 5 luglio alle ore 21 e in replica sabato 6 (ingresso 10 euro). La rappresentazione sarà anche un omaggio all’autore Annibale Ruccello molto caro al regista. I protagonisti dell’opera saranno Teresa Massaro, Carlo Simeoni, Franca Guarino, Danilo Ercolini, Rosanna De Bonis, Rosalia De Blasio, Anna Maria Lorena Stimolo, Caterina Ianni, Carmen Amoroso, Anna Casaburi. Uno spettacolo volto a far emergere anche la forza comunicativa dell’attore che, in un’era in cui la comunicazione è veicolata da strumenti come tastiere e telefoni, si aggrappa alla parola come suo unico mezzo di espressione ed emozione. “Apriamo la rassegna con questo spettacolo – commenta Antonello De Rosa – perché sono particolarmente legato ad Annibale Ruccello, punto di riferimento e di ispirazione importante. Questa rassegna vuole rappresentare la possibilità di trasmettere al pubblico l’amore per il teatro e far capire che si può essere protagonisti anche essendo spettatori. Queste dieci serate, infatti, sono indirizzate e proiettate ai laboratori e alle nuove proposte rompendo gli schemi tradizionali affinché tutto si rigeneri”.

Venerdì 12 e sabato 13, alle ore 21, in programma la rappresentazione “Ammazzali” con regia, ancora, di Antonello De Rosa. I successivi appuntamenti saranno:venerdì 19 “Esercizi di stile” di R. Queneau, sabato 20 omaggio a Viviani con “Notte e giorno” e domenica 21 omaggio a Eduardo con “Pari e dispari”. La rassegna si concluderà da venerdì 26 a domenica 28, con “Nozze di sangue” di F.G. Lorca, presentato da Scena Teatro Stage.