Mare, musica e ambiente uniti al ControCorrente Festival

Nasce la prima manifestazione plastic free ad Agropoli contro l'inquinamento del mare

mare musica e ambiente uniti al controcorrente festival
Agropoli.  

Nasce il ControCorrente Fest, il primo festival plastic free che unisce mare, musica e ambiente.

Appuntamento il 28 agosto presso il porto di Agropoli. Ad alternarsi sul palco tre realtà musicali del cilento: i primi ad esibirsi saranno i Red Phase, originari di Agropoli, seguiranno i Present Tense, band alternative rock di Santa Maria di Castellabate, ed infine, Mico Argirò, cantautore agropolese, con già tre dischi alle spalle.

Il concerto finale sarà affidato, invece, al cantautore napoletano Andrea Tartaglia con il suo progetto Tartaglia Aneuro, nel quale il rap, la rabbia del rock, il nervosismo dell’elettronica underground e il sentimento mistico e un po’ romantico della musica popolare si uniranno per un risultato finale che è difficilmente riconducibile ad un vero e proprio genere di riferimento. A chiudere la serata il DJ Set a cura di DJ Rogo. La musica, però, non sarà l’unica protagonista del festival.

Ci saranno, infatti, anche la mostra fotografica “Us and Them” di Gianluca Uda, da poco allestita presso la camera dei deputati, e performance di street art a cura di Biodpi, Cinaski, Rose Romano e Emily Colangelo, che aiuteranno a veicolare con ancora più energia gli argomenti di carattere ambientale che l’organizzazione dell’evento ha in mente di promuovere.

«Il luogo in cui viviamo è all’interno del Parco Nazionale del Cilento e racchiude bellezze paesaggistiche e naturali, oltre che storico-culturali, di grande valore; in particolare il suo mare è una ricchezza da preservare. Partiamo da qui, dalla valorizzazione di tutte le tradizioni e le buone pratiche che da sempre nel nostro territorio operano per la difesa dell’ambiente, in contrapposizione ad un crescente inquinamento del mare, del suolo e dell’atmosfera che minaccia interi ecosistemi. L’arte è il veicolo ideale per comunicare alle persone l’urgenza di prendere parte a un percorso contro corrente».

L’evento si svolgerà grazie al patrocinio del Comune di Agropoli e del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.