Tutto pronto per il Gran Carnevale di Baronissi

Tutta la città si veste a festa e si prepara ad accogliere l’evento più colorato dell'anno

tutto pronto per il gran carnevale di baronissi
Baronissi.  

Torna il Gran Carnevale di Baronissi con un ricco calendario di appuntamenti per il divertimento di grandi e piccini.

Apertura delle manifestazioni domenica 16 febbraio, dalle ore 10, con lo spettacolare Volo della Colombina in piazza della Repubblica a cura del Cai di Salerno, il Gran ballo di Carnevale in abiti d’epoca lungo il Corso Garibaldi con le associazioni Il Contrappasso e Società di danza Salerno e la presentazione dei carri allegorici. Sabato 22 febbraio, alle ore 18, sfilata dei carri allegorici nel quartiere Nuova Irno con partenza da Piazza Mercato e torpedone lungo via dei Greci, via Ferreria e arrivo in piazza Caduti di Nassirya dove ci sarà una “chiacchierata” con animazione a cura delle associazioni Baronissi Insieme e Aggregati di Sant'Antonio. Il gran finale è in programma martedì 25 febbraio, dalle ore 16.00, con la sfilata dei carri lungo Corso Garibaldi e il Gran Falò in largo Ambrosoli con l'accensione del fantoccio di carnevale e la premiazione della maschera più bella. La novità di quest’anno è il Teatrino delle Maschere domenica 23 febbraio alle ore 10.30 in Aula Consiliare a Palazzo di Città con ingresso libero. La direzione artistica dell’evento – cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito del Poc - è affidata al maestro Gaetano Troiano.

Spettacolari i carri con “ Il mondo di Topolino” a cura dell'Associazione Sogno e Realtà di Baronissi, “ Il Re Leone” dell'associazione Madre Pia Notari di Capriglia, “I Griffin” del Comitato festa San Nicola di Coperchia, “Beep Beep” dell'associazione giovanile Sant'Anna di Pandola; l'associazione Insieme Per di Pellezzano porterà in scena il carro dedicato a “Kung Fu Panda”, mentre i cartoni animati di un tempo saranno protagonisti del carro allegorico “Goldrake” dell'associazione Alvaa di Aiello e di “Pinocchio” realizzato dall'associazione Il gabbiano di Mercato San Severino. La morte del Carnevale sarà inscenata dall'Associazione Madre Terra di Baronissi mentre uno speciale appuntamento è quello con il gruppo folk “ O ‘ntreccio” dell'associazione Alfonso Gatto di Curteri.

Tutta la città si veste a festa e si prepara ad accogliere l’evento più atteso dell’anno. Prevista l’apertura straordinaria dei negozi e vetrine a tema carnevalesco. L’invito degli organizzatori è di partecipare al Gran Carnevale di Baronissi non da spettatori ma da protagonisti per vivere pienamente questa grande festa collettiva che coinvolge tutto il territorio. Quest’anno è previsto anche il concorso che vedrà premiata la maschera più bella e originale.