Benevento-Perugia, profumo di A: ecco le formazioni

Giallorossi alla conquista del quarto turno

benevento perugia profumo di a ecco le formazioni
Benevento.  

Dall’8 giugno sono trascorsi 65 giorni, volati via in un attimo alla ricerca affannosa della consapevolezza di aver varcato un vero e proprio “stargate” che ha materializzato la Strega tra le grandi del calcio italiano. Il primo Benevento di serie A cerca certezze in Tim Cup, vuole capire quanto gli manca per poter affrontare gli squadroni della massima serie senza i brividi addosso. Baroni attende rinforzi, gli ultimi, quelli più suggestivi, quelli che dovranno consentire il salto di qualità. Non che finora si sia scherzato, tutt’altro. Ma lo stesso tecnico ha sottolineato che negli ultimi giorni di mercato si possono trattare giocatori che un mese fa non avrebbero neanche ascoltato una richiesta proveniente da una matricola come il Benevento. Per il momento in campo andrà la squadra che ha destato buona impressione in ritiro. Baroni non ha nascosto nulla e a meno di sorprese dell’ultima ora l’undici di partenza sarà formato da Belec tra i pali, dalla difesa a quattro con Letizia a destra e Di Chiara a sinistra, Lucioni e Costa al centro. A centrocampo in mezzo Del Pinto e Cataldi, sulle corsie esterne Ciciretti e D’Alessandro. In avanti Puscas e Coda. Mancheranno ancora Chibsah e Ceravolo che stanno lavorando per essere al meglio domenica a Marassi, tra i convocati anche tre ragazzi della Primavera (Donnarumma, Brignola e Volpicelli). Fosse già serie A nell’undici di partenza ci sarebbero quattro esordienti in assoluto, Lucioni, Di Chiara, Del Pinto e Ciciretti, più una buona manciata di giocatori che la serie A l’hanno vissuta finora solo di striscio come Puscas e Coda. Una squadra giovane, ma ricca di determinazione, pronta a vendere cara la pelle contro chiunque. Stasera si punta alla qualificazione al quarto turno, dove presumibilmente ci sarà l’Udinese, perché Baroni vuole subito riannodare quel filo interrotto dalle vacanze. Gli piacerebbe rivivere quelle notti magiche che hanno catapultato il Benevento in serie A, dare alla nuova squadra quello spirito che ha permesso di concretizzare quello che sembrava essere solo un sogno. Si ricomincia col Perugia, che appena due mesi fa era l’avversario più temibile nei play off. Un Perugia nuovamente ambizioso, ma che stasera dovrà fare a meno di un bel po’ di suoi pretoriani: da Di Carmine a Del Prete, a Mustacchio, Frick, Rizzo, Guberti, Alhassan. Ci saranno pure tre ex, che faranno il paio con Di Chiara e Brignoli che vestiranno la casacca giallorossa: Bianco, arrivato dal Carpi, Zanon, prelevato dalla Ternana, e Marko Pajac, che avrà modo di salutare i suoi vecchi compagni lasciati appena due mesi or sono. Si riaccendono i riflettori sul Vigorito, che si è rifatto il look per il nuovo campionato. Luci più forti, erba nuova, tribuna abbellita. Il salotto è pronto, bisogna solo vivere le serate giuste.

frasan

 

Benevento-Perugia, ore 20,30. 3° turno Tim Cup

BENEVENTO (4-4-2): Belec; Letizia, Lucioni, Costa, Di Chiara; Ciciretti, Cataldi, Del Pinto, D’Alessandro; Puscas, Coda. A disp.: Brignoli, Venuti, Djimsiti, Camporese, Gravillon, Gyamfi, Eramo, Viola, Brignola. All.: Baroni

PERUGIA (4-3-3): Rosati; Zanon, Belmonte, Volta, Emmanuello; Colombatto, Brighi, Bianco, Buonaiuto; Terrani, Cerri. A disp.: Santopadre, Monaco, Dossena, Han, Pajac, Traorè, Elesaj, Bandinelli, Choe. All.: Giunti

ARBITRO: Nasca di Bari

Guardalinee: Soricaro e Mastrodonato di Barletta

Quarto uomo: Balice di Termoli