Attivato parchimetro al cimitero: così lucrano su mia moglie

Nonostante le proteste, il parchimetro è stato attivato. La videodenuncia, voce ai cittadini.

attivato parchimetro al cimitero cosi lucrano su mia moglie

(Clicca sulla foto in alto e guarda il servizio video) Cittadini furiosi: c'è chi va al cimitero più volte in una settimana. Non ci sono sconti per chi sosta per meno di mezz'ora.

Avellino.  

 

di Andrea Fantucchio 

Il parchimetro al cimitero di Avellino è realtà. Nonostante i nostri servizi di denuncia e le proteste di alcuni consiglieri comunali. Questa mattina siamo andati al cimitero in compagnia di Generoso Testa del “Movimento in Difesa del Cittadino” per vedere la situazione. (Clicca sulla foto di copertina e guarda il servizio video)

I costi e le proteste

Come dicevamo: parchimetro attivo. Costo: un euro fino alle ore 18. Vi sembra poco? Considerate che fa soste di mezz'ora, magari per cambiare i fiori. O chi va giornalmente dai propri defunti.

Il caso dell'uomo che intervistiamo: vedovo da appena un mese.

«Io – dice – sono già andato due volte a trovare mia moglie dall'inizio della settimana. Non mi arrabbio per il costo della sosta in sé, ma perché lucrano su mia moglie. E su tutti i nostri morti».

Categorico anche Testa: «E' assurdo far pagare i cittadini per visitare i defunti. Inoltre non c'è la segnaletica adeguata che introduce il parchimetro, come previsto dalla legge, né le dovute soste bianche. L'amministrazione non si è degnata di incontrare associazioni di categoria e cittadini».

Scoppiano le proteste

Stessa situazione anche alle spalle del cimitero. In corrispondenza del viale Luigi Oberti. Dove qualcuno ha appeso un messaggio di protesta sull'altro parchimetro complimentandosi ironicamente con l'amministrazione.

Deluse le attività commerciali di via Francesco Tedesco.

Alessandra ci dice: «Amministrazione e vigili urbani ci avevano indicato proprio il parcheggio del cimitero per far sostare i clienti. Considerata l'assenza di spazi adeguati per le soste. (Guarda il nostro servizio di denuncia) Ora ci tassano in questo modo, senza considerare che proprio i lavori per le nuove aree di sosta sono stati rimandati a febbraio».

E non è detto siano eseguiti davvero. Visto che quest'amministrazione in quel periodo starà per concludere la propria attività.

Per il parchimetro al cimitero la battaglia è appena iniziata. Sia l'associazione di Testa sia i comitati dei cittadini annunciano battaglia. Noi saremo al loro fianco. Presto potrebbe esserci una raccolta di firme da presentare al Comune chiedendo di rimuovere il parchimetro. Vi terremo aggiornati e vi informeremo su come aderire. 

Il commento

Non è populismo, ma far pagare il parcheggio al cimitero ci sembra una prassi davvero scorretta dell'amministrazione comunale. Non basta la motivazione: rimuovere i parcheggiatori abusivi. Sarebbe infatti sufficiente, per raggiungere questo scopo, inserire una ronda dei vigili urbani, considerando che il comando della polizia municipale si trova poco distante. Inoltre è sbagliato non immaginare soste gratuite per chi resta meno di mezz'ora. Insomma, se inizieranno ad arrivare le prime multe, le proteste dei cittadini saranno a nostro avviso giustificate. 

Come posso segnalare un caso alla vostra redazione?

Puoi farlo per email scrivendo una mail a:

autore dell'articolo: fantucchioandrea@gmail.com

redazione: redazione.ottopagine@gmail.com

Su Facebook a:

pagina autore articolo: fantucchioandreagiornalista@gmail.com

pagina redazione generica: Ottopagine.it

pagina redazione di Avellino: Ottopagine Avellino