Covid, Bonaccini "Sbagliato dividersi, stretta indispensabile"

Il governatore dell'Emilia Romagna: "La lotta al virus richiede massima unità"

covid bonaccini sbagliato dividersi stretta indispensabile

"In questo momento abbiamo bisogno di tutto, eccetto che dividerci in fazioni". Lo dice, in un'intervista a Repubblica, il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini che precisa: "Si possono avere sui singoli punti opinioni differenti, io stesso ho invitato il governo a tenere conto di quanto le categorie stanno chiedendo e a valutare qualche correzione. Ma la lotta al virus richiede massima unità». Sul Dpcm, Bonaccini spiega che "c'è stato un confronto nel merito e abbiamo avanzato delle proposte: avremmo voluto vederne accolte di più" perchè "noi eravamo più preoccupati di possibili assembramenti nei centri commerciali che nei cinema o nei teatri". "Resto convinto - prosegue - che sia più sicuro un ristorante aperto la sera e che osserva le regole, rispetto alle grandi aree di vendita dove nei fine settimana si affollano le persone". L'obiettivo è "frenare il contagio e sostenere chi ha bisogno".
«Le nuove chiusure - aggiunge - riguardano anche attività già allo stremo: non basta dire che arriveranno ristori, bisogna dire che saranno adeguati e che si farà presto, prestissimo». (Italpress)