Violenza donne, ANG "Educazione con programmi UE per under 30"

Ad affermarlo è Lucia Abbinante, direttrice generale dell'Agenzia Nazionale per i Giovani

violenza donne ang educazione con programmi ue per under 30

 "Sentiamo l'esigenza di diffondere in maniera sempre piu' capillare i programmi europei, incidendo con ancora piu' determinazione nei territori. Lo faremo portando gli strumenti sviluppati a livello internazionale per sensibilizzare e attivare le nuove generazioni e tutti i soggetti abilitanti anche sui temi della violenza contro le donne, la parita' di genere e l'empowerment femminile, avvalendoci anche di partner come Eurodesk, Anci e tante altre sinergie che metteremo in campo. A partire dal 2021 l'Agenzia Nazionale per i Giovani sara' attiva nei centri di aggregazione, nelle scuole, valorizzando il ruolo dei network dei giovani sostenuti da ANG, non solo quello delle digital radio e dei giovani ambasciatori della mobilita' europea ma anche quello delle realta' attive sui territori grazie ai programmi europei di ANG". Ad affermarlo e' Lucia Abbinante, direttrice generale dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

"Le azioni si svilupperanno su due fronti: da una parte favorendo l'accesso ai programmi europei, che consentono di intraprendere un percorso di crescita, formazione, valorizzazione di competenze e di lavorare, al tempo stesso, su valori culturali e sociali.
Dall'altra, favorendo azioni di 'capacity building', anche intensificando le attivita' internazionali come gia' fatto nel 2019 in Libano e lavorando a stretto contatto con le amministrazioni locali - aggiunge la direttrice Abbinante - E' innanzitutto nella dimensione locale che i giovani e le amministrazioni compiono i primi passi sulla cittadinanza, sulla partecipazione e sui diritti umani.

I programmi europei offrono una grande opportunita' di sensibilizzazione sul tema della parita' di genere e lotta contro ogni forma di violenza, come lo dimostrano alcuni progetti di scambi o solidarieta', realizzati da giovani under 30, che abbiamo finanziato negli ultimi anni", conclude la direttrice ANG, ricordando il lavoro svolto dall'Agenzia che, dal 2014 a oggi, ha finanziato 252 progetti sul tema "Pari opportunita', uguaglianza di genere, non discriminazione e contro ogni forma di violenza", proposti, gestiti e realizzati da associazioni giovanili, organizzazioni, enti e gruppi informali di minimo 5 giovani, nell'ambito dei programmi Erasmus+:Gioventu' e Corpo Europeo di Solidarieta' (ESC).
(ITALPRESS)