Ariano, De Luca si scaglia contro i nemici politici

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca: "Non perdo tempo a rispondervi"

Il presidente si rivolge agli arianesi

Ariano Irpino.  

"Non perdo tempo con i due o tre che hanno cercato di fare sciacallaggio politico e sono due o tre che non hanno fatto mai niente per Ariano."

E' quanto ha dichiarato oggi in conferenza stampa il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, elogiando invece i cittadini: "Vi ringrazio di cuore, avete dato prova eccezionale di senso civico e disponibilità. In nessuna parte d'Italia è stata fatta una campagna di test sierologici con il prelievo del sangue, non la puntura sul dito. Ed abbiamo avuto una risposta eccezionale, come in nessun'altra parte d'Italia. Un test che sarà messo a disposizione della comunità scientifica nazionale. Abbiamo fatto un investimento enorme su Ariano."

Poi De Luca elenca i dati ma commette un errore, sicuramente frutto di informazioni errate, le stesse già riportate nei giorni scorsi in un rapporto relativo allo screening effettuato dall'istituto sperimentale del mezzogiorno relativo al numero degli abitanti ad Ariano. Il governatore torna a ripetere la cifra errata pari a 17.823 residenti anzichè 21.906.

Infine De Luca fa questa considerazione: "Sapete quante sono le imprese di Ariano alle quali la Regione ha dato il contributo a fondo perduto di 2000 euro? 511. E sapete quanti sono i professionisti di Ariano che hanno avuto il contributo di 1000 euro dalla Regione Campania? Quasi 300. Abbiamo portato sul territorio di Ariano Irpino un milione e trecentomila euro. Anche questo è un segno di attenzione per tutta la Regione ma che ha avuto una ricaduta importante anche su Ariano. E poi l'industria del wedding, dei matrimoni, che è fortemente presente proprio ad Ariano. Ci sono molti locali, strutture molto belle che vengono utilizzate per i matrimoni. Questa operazione di messa in sicurezza, servirà per rilanciare anche l'industria del wedding ad Ariano Irpino. Vedete quante belle cose, cerchiamo di ricavare, da quella che è stata una tragedia, per Ariano, per la provincia di Avellino e per tutta la Campania.”