No al green pass: la protesta ad Avellino è un flop: piazza deserta

Nessuna adesione per l'adunata annunciata in piazza Libertà

no al green pass la protesta ad avellino e un flop piazza deserta
Avellino.  

Piazza deserta ad Avellino per la manifestazione di protesta dei "no green pass" annunciata sui social network e che si sarebbe dovuta svolgere ieri a piazza Libertà, nel centro del capoluogo irpino. Nessuna adesione per quello che sarebbe dovuto essere il sito in del dissenso per le nuove misure di contenimento del contagio da Covid 19 ad Avellino.

Nessuno si è presentato all'appuntamento annunciato alle 17.30 su alcuni gruppi Facebook. Nessuna risposta alla chiamata per l'adunata. Le forze dell'ordine intervenute per contenere l'eventuale folla prevista hanno lasciato la piazza dopo aver accertato la assenza di manifestanti. 

"Il fallimento delle proteste contro il green pass è l'affermazione della ragione contro l'irrazionalità e, francamente, anche contro la stupidità». Aveva detto venerdì il presidente della Regione Campania De Luca.

"Fortunatamente non sono tutti stupidi. Alcune delle manifestazioni più stupide che ho visto in vita mia sono quelle contro il Green Pass - ha spiegato De Luca-. Se andiamo al ristorante dobbiamo avere il certificato di vaccinazione. Questo può solo favorire il comparto. Fortunatamente, in molte piazze dove erano attese le manifestazioni, non si è presentato nessuno. Senza Green Pass, a fine agosto, dopo gli assembramenti agostani e ferragostani rischiamo di dover richiudere tutto. Il Green Pass è un aiuto a tenere aperte le attività economiche". Intanto i dati aggiornati delle vaccinazioni alle ore 16.30 di ieri, quando, in Campania, è stata superata la soglia dei 3 milioni di cittadini vaccinati con prima e seconda dose, accertano che complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 3.585.322 cittadini. Di questi 3.003.592 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale 6.588.914.