Scomparso a Prata, "non smettete di cercare nostro padre"

I familiari lanciano un nuovo appello

Prata di Principato Ultra.  

La famiglia Manzo continua a cercare il loro Domenico. Sono trascorsi quasi trenta giorni dal momento in cui non si hanno più notizie dell’uomo di Prata Principato Ultra. I figli Francesco e Romina non hanno mai smesso di sperare. Mimì è sparito senza lasciare traccia. Le forze dell’ordine incaricate alle ricerche hanno scandagliato ogni angolo dei boschi e zone impervie del paese, fino ad arrivare a Benevento.

Sono state analizzate le telecamere, dai frame si vedono le luci di una macchina in sosta nei pressi della stazione. Qualcuno stava aspettando Mimì? Domenico aveva un appuntamento? Qualcuno in principio aveva addirittura pensato al suicidio, ipotesi scartata anche grazie alle tante ricerche messi in atto dalla Prefettura. I familiari lanciano un appello e chiedono di non smettere di cercare.

Per loro, Mimì è ancora vivo. Secondo loro il padre sarebbe finito in un giro pericoloso in un paese estero. Ne è convinta anche l’avvocato della famiglia, Federica Renna, che sin dal primo giorno è al fianco dei familiari.