Ferrovia Benevento-Pietrelcina, via libera al progetto

Venti milioni di euro disponibili per riattivare lo storico tratto ferrato risalente al 1881

ferrovia benevento pietrelcina via libera al progetto

Per rilanciare il percorso turistico religioso in campo anche la Fondazione delle Ferrovie italiane

Benevento.  

Un finanziamento di 20 milioni di euro come dote e un obiettivo strategico: ridare impulso ai siti di interesse turistico attraverso le linee ferroviarie storiche, con alto impatto e ricadute sulle comunità. Dietro la rielettrificazione del tratto in ferro che collega Benevento con Pietrelcina fino a Bosco Redole c'è un iter burocratico lungo e complesso, che dovrebbe culminare con l'adesione di tutti i comuni interessati allo schema del protocollo d'intesa già sottoscritto tra Ministero dei Beni e Attività culturali, Regione Campania, Fondazione Ferrovie dello Stato e Reti ferroviarie Italiane.

La Benevento-Pietrelcina, come la Avellino-Rocchetta Sant'Antonio, rappresenta un patrimonio territoriale, culturale e infrastrutturale delle aree interne della Campania. Lunga 66 chilometri, la sua realizzazione risale a partire dal 1879 con l'inaugurazione (per tratti) del primo convoglio tra il 1881 ed il 1882.

Nella seduta del 31 luglio scorso, la giunta guidata da Clemente Mastella ha dato il via libera definitivo all'impegno del comune di Benevento a favore dell'iniziativa. In collaborazione con soggetti pubblici e privati, Benevento si farà promotore di iniziative come Sannio Smart Land, cui aderiscono 23 comuni, o il Cammino del Sannio che vede insieme ben 61 comuni.

Un Master plan strategico è già stato immaginato dai comuni di Benevento e Pietrelcina per il rilancio del percorso turistico religioso di cui la tratta ferroviaria rappresenta elemento imprenscindibile.