Samara, pugni e calci allo zombie. La rabbia molta sul web

Nuovo caso a Gragnano

samara pugni e calci allo zombie la rabbia molta sul web
Gragnano.  

La prima aggressione al rione Salicelle di Afragola, dove quello scherzo di cattivo gusto ha scatenato la rabbia dei ragazzini inferociti che hanno deciso di suonarle di santa ragione a Samara. Samara Challenge, sta diventando un rischio serio per chi si traveste da la “bambina” del film horror “The Ring”, emulata nelle strade, di notte, per provocare uno spavento nei passanti. Un cittadino di Gragnano non l’ha presa bene e su Facebook racconta di avere sferrato un pugno al volto del protagonista dello scherzo notturno. Lo stesso avrebbe chiesto scusa, spiegando di aver reagito di istinto. A Scampia una donna incinta, spaventata, ha avvertito un malore. Ora è caccia a Samara. La mania sta dilagando.Le prime Samara erano state avvistate a San Pietro a Patierno e tra le Vele di Scampia, poi ancora a Pianura, Ponticelli, Barra, San Giuseppe Vesuviano, Sant’Anastasia, Giugliano, Qualiano e nel parco verde di Caivano.  Interviene sull’argomento il consigliere regionale dei Verdi, Francesco  Borrelli, che in una nota chiede che le forze dell’ordine intervengano in tempo con una denuncia “ per turbativa dell’ordine pubblico” contro i cosplayer “prima che qualcuno si faccia male sul serio”. 

«Si ponga fine a questo macabro gioco prima che qualcuno si faccia male sul serio – chiedono il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli – le forze dell’ordine intervengano fermando i cosplayer per turbativa dell’ordine pubblico. E` un delirio irrazionale che va immediatamente fermato». In effetti, sul web sono decine i commenti che spingono i residenti a reagire all’assurdo scherzo: «Troviamola e facciamole una mazziata» scrive qualcuno. In uno dei primi video, girato a Ponticelli, il cosplay di Samara viene brutalmente preso a calci e deriso da un gruppo di giovani.