Il bancomat è lento: lo prende a pugni e poi aggredisce tutti

18enne se la prende con atm troppo lento, poi coi dipendenti e poi picchia carabinieri: arrestato

il bancomat e lento lo prende a pugni e poi aggredisce tutti
Napoli.  

Lo sportello del bancomat era troppo lento: capita, ma a lui, a un 18enne già noto alle forze dell'ordine quella lentezza proprio non andava bene. E per questo ha ben pensato di cercare di “convincere” l'atm ad andar più veloce a botte, con calci e pugni: la macchinetta dell'ufficio postale però non ha mostrato di gradire le maniere forti e ovviamente è andata in blocco.
Ancora più nervoso il 18enne se l'è presa col personale, pretendendo gli venisse restituita subito la carta rimasta all'interno: non era possibile però per vincoli tecnici, e il 18enne si è scagliato contro gli impiegati che hanno chiamato la i carabinieri.
All'arrivo dei militari era apparso rinsavito, chiedendo anche scusa, ma appena i carabinieri sono andati via ha ricominciato, peggio di prima.
La pattuglia è tornata indietro, chiamata dal direttore, stavolta per arrestare il 18enne, che si è scagliato anche contro i militari a calci e pugni, ma alla fine è stato bloccato e arrestato.