Movida, Festa perde il controllo: cori contro Salerno

IL VIDEO | Il sindaco come un capo ultrà. Gli attimi di assembramento ripresi in un video

Salerno.  

Lui, il sindaco di Avellino, si è ritrovato in strada per fare controlli sulla movida che aveva autorizzato, in parte anche voluto con l'estensione delle zone pedonali.

Ma c'è finito dentro con mani e piedi e ne ha perso il controllo e pensando di festeggiare insieme ai ragazzi (molti ubriachi e molti senza mascherine) si è ritrovato a fare il direttore d'orchestra di cori da stadio. Un involontario ma a questo punto colpevolmente ingenuo nocchiero non ha saputo gestire la deriva di parole gravissime, rivolte ad una delle tifoserie storicamente avversarie "Noi non siamo salernitani".

Tra gli applausi e l'incredulità dei presenti, tra un "pisciaiuolo" e l'altro, si è creato un vero e proprio assembramento illegale e ripostato migliaia e migliaia di volte sui social. Un disastro legale e istituzionale. 

Scene come queste non passano inosservate e Festa dovrà scrivere molte lettere di scuse, a Salerno e nei confronti di quanti le regole, per il bene comune, le rispettano e cercano di farle rispettare.