Il docente di religione picchiato in carcere da due detenuti

La conferenza stampa del difensore all'indomani della scarcerazione del prof di Solofra

il docente di religione picchiato in carcere da due detenuti
Solofra.  

«Chiederò di alla procura di Avellino di sollevare dalla conduzione di ulteriori indagini la stazione di Solofra». Non usa mezze parole l’avvocato Gaetano Aufiero, il penalista avellinese che difende due dei 4 maestri coinvolti nelle indagini di maltrattamenti e abusi all’asilo di Solofra. Questo pomeriggio ha voluto incontrare la stampa, all’indomani della scarcerazione del suo cliente, il docente di religione accusato di violenza sessuale su minori.

«De Piano è una persona perbene. Dai domiciliari finisce in carcere. Qui viene brutalmente aggredito e picchiato da due detenuti. Dal carcere di Avellino (dove non doveva nemmeno entrare perché non c’è una sezione specifica) è stato trasferito a Benevento. Poi dopo 15 giorni è uscito da innocente. Io ho forte dubbi su ciò che è stato fatto - ha ribadito il penalista -. Poi sono stato ingiuriato e minacciato. Io non colpevolizzo chi ha scritto quelle cose, ma colpevolizzo chi diffonde quelle notizie.

Per l’avvocato – oltre agli errori investigativi – ci sono stati degli atteggiamenti inopportuni. Come la scelta di presentare solo ieri – proprio al Riesame – ulteriori video che si riferiscono al 23 maggio e quindi solo pochi giorni prima che fossero richiesti gli arresti.