Aste truccate, Livia Forte portata in carcere con il fratello

14 arresti e sequestri per 4 milioni

aste truccate livia forte portata in carcere con il fratello

Imprenditori e professionisti nel mirino dei militari. 150 tra carabinieri e finanzieri in azione. Membri di spicco al centro dell'operazione "Aste ok"

Avellino.  

Aggiornamento. C'è anche Livia Forte nell'operazione appena conclusasi a carico di diversi membri del clan Partenio. La signora delle aste, l'unica che aveva fatto di alcuni luoghi del tribunale come una propria diramazione (aveva persino le chiavi dei bagni riservati ai dipendenti della sezione Fallimentare), è da pochi minuti presso il carcere di Bellizzi, insieme al fratello Modestino. Decine gli episodi che le vengono contestati dall'accusa e cui i suoi legali (l'avvocato Carmine Danna segue da sempre la famiglia) d'ora in avanti tenteranno di fornire spiegazioni e controtesi. 

Ore 6.00: Operazione "Aste ok", sequestri per 4 milioni di euro e misure coercitive tra Avellino e Roma nell' operazione di carabinieri e Finanza scattata dalle prime ore dell’alba che assesta un duro colpo al "Nuovo clan Partenio".

Messi a segno arresti e sequestri con il coinvolgimento di professionisti e uomini d’affari campani. L'Operazione Aste ok, blitz firmata dalla Dda di Napoli (indaga il pm Henry John Woodcock) , vede coinvolti oltre ai vertici del Nuovo clan Partenio anche alcuni imprenditori. Un nuovo step di una inchiesta - quella sulle aste immobiliari - che vede decine di persone già a giudizio.

E sono circa 150 i militari dei Comandi Provinciali dei carabinieri  di Avellino e della Guardia di Finanza di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo partenopea, che stanno eseguendo, tra le province di Avellino e Roma, le misure coercitive e il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di beni del valore di circa 4 milioni di euro, nei confronti dell’organizzazione malavitosa composta da membri di spicco del “Nuovo Clan Partenio”.  Un elicottero in volo sul capoluogo sta perlustrando la zona mentre i militari stanno notificando arresti a raffica anche ad Avellino città. Nel corso della giornata saranno forniti ulteriori particolari sulla nuova operazione che segue  il primo imponente blitz che avvenne lo scorso autunno.