"Serino si differenzia": un esempio da imitare in Irpinia

Soddisfazione dalle parole del primo cittadino Vito Pelosi

serino si differenzia un esempio da imitare in irpinia

Guardie Ambientali Centro Italia e Comune di Serino. Insieme per una serie di iniziative volte al corretto uso dei rifiuti e alla tutela dell'ambiente. 300 giovani serinesi, di tutti gli istituti scolastici, coinvolti...

Serino.  

Ognuno di noi produce circa due chili di rifiuti al giorno, molti dei quali vengono accumulati dall’ambiente, che riuscirà a smaltirli dopo molto tempo.

Parte da questa premessa “Serino si differenzia”, iniziativa delle Guardie Ambientali Centro Italia e patrocinata dal Comune di Serino che vuole coinvolgere tutti i plessi scolastici del serinese per sensibilizzare i ragazzi a un corretto utilizzo dei rifiuti e a una tutela maggiore dell’ambiente, a partire dal proprio.

Il primo appuntamento, il 10 maggio, ha riscosso enorme interesse:a studenti di elementari e medie sono state proposte slide e opuscoletti inerenti la raccolta differenziata, lo schema di biodegradabilità dei rifiuti, il ciclo di smaltimento degli stessi e piccole e buone norme per evitare lo spreco di tanti materiali che si accumulano quotidianamente.

Previsti altri tre appuntamenti che interesseranno i plessi scolastici serinesi il 16, 18 e 21 maggio. Il Presidente Guardie Ambientali Centro Italia, Massimo Valsente, ha così descritto l’iniziativa: “Un ciclo di incontri a costo zero, ma di grande efficacia. Le nostre guardie ambientali, da anni operative nel territorio nazionale, oltre a svolgere il compito di salvaguardia e tutela, hanno come obiettivo infondere le buone norme ambientali. Si tratta di piccole abitudini ma importanti, decisive per salvaguardare il nostro pianeta, ormai saturo di rifiuti che verranno smaltiti tra troppi anni. Partire dai bambini vuol dire iniziare a salvare il nostro habitat, la cosa più preziosa che abbiamo. Stiamo pensando, in comune con l’amministrazione serinese, dato il successo del primo incontro, di allargare l’iniziativa anche ai più grandi, interessati sul tipo di approccio che siamo riusciti a dare ai loro figli. Abbiamo in mente anche tante altre iniziative, con lo stesso scopo. Sicuramente ne sentirete parlare”.

Soddisfazione dalle parole del primo cittadino Vito Pelosi: “Con l’assessore all’Istruzione Fausta Molisse abbiamo predisposto da subito quanto necessario per far sì che l’iniziativa prendesse corpo. I dirigenti scolastici ci hanno dato ampia disponibilità, per ora e per le iniziative future. Come amministrazione stiamo facendo tanto per i nostri ragazzi, con incontri di grande interesse ed efficacia a costo zero, grazie alla disponibilità e volontà di tutti gli attori coinvolti. Nello specifico parliamo di circa 300 ragazzi che grazie a slide, opuscoli da noi stampati e incontri sapranno meglio tutelare il nostro territorio e quello degli altri. Il rispetto per l’ambiente è per noi una priorità, e deve esserlo per tutti.”

Redazione Av