Trattamenti ABA, Tribunale riafferma diritto alla proroga

Il Tribunale respinge il reclamo proposto dall'Asl Benevento. fA.B.A.: Ora riprendere le terapie

trattamenti aba tribunale riafferma diritto alla proroga
Benevento.  

Il Tribunale di Benevento -sezione del Lavoro-  in sede collegiale e, quindi, definitiva, con provvedimento del 12/07/2019 ( Presidente Rel. Dr.ssa Chiariotti) , pronunciandosi sul reclamo proposto dalla Asl Benevento avverso l'ordinanza emessa dal Giudice del Lavoro di Beneventodello scorso maggio, che aveva accolto il ricorso proposto nell'interesse dei bambini ritenendo illegittima la decisione della Asl Benevento di interrompere tali trattamenti al 31 marzo, sulla cui efficacia positiva  concordava la stessa Asl Benevento, ha confermato  per i 27 Bambini Autistici  il diritto ad avere in forma indiretta i trattamenti ABA di cui necessitano.

"La decisione del Tribunale di Benevento è stata assunta -affermano gli avvocati Francesco Romano, Silvana Renza ed Elvira Franzese che hanno assistito le famiglie dei bambini -, sull'impossibilità della Asl Benevento di garantire in forma diretta ai 27 bambini i trattamenti ABA di cui essi necessitano. Il Tribunale di Benevento ha anche dichiarato la necessità di assicurare la continuità terapeutica nel momento in cui sarà possibile il passaggio dall'assistenza indiretta a quella diretta attraverso l'affiancamento delle diverse equipe terapeutiche che si succederanno nei trattamenti ABA onde evitare che il cambiamento di equipe avvenga in maniera traumatica per i bambini .Essendo tale decisione definitiva - affermano gli avvocati Romano, Renza e Franzese-, l'Asl Benevento deve prenderne atto ed applicarla  senza indugio. evitando ulteriori pretestuose difficoltà.".

“Auspichiamo, con tale definitivo provvedimento, di poter riprendere senza ulteriori indugi le terapie ingiustificatamente interrotte al 31/03/2019, ma soprattutto ci auguriamo d’ora innanzi di poter spendere le nostre energie solo per la costruzione di quel “dopo di noi” che i nostri figli meritano per diritto di nascita e per l’amore di cui sono portatori”- conclude il presidente dell’Ass. fA.B.A., Elena Pinto.